LA VALSUSA PIANGE FULVIO BAUDA: ERA STATO DIRETTORE DI BANCA A CONDOVE, OULX E TRANA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di IVO BLANDINO

BUSSOLENO/BARDONECCHIA – Mercoledì 3 maggio, alle 14.30, si è spento nella sua casa dopo tre lunghi anni di sofferenza, Fulvio Bauda, un uomo molto conosciuto in Valsusa per le sue innumerevoli capacità e per la sua collaborazione con tutti.

La sua malattia una vera agonia, si è staccata da lui dopo una lunga sopportazione: Fulvio, era stato colpito dalla S.L.A. Lascia, dopo 44 anni di matrimonio, la sua amata, la professoressa Clelia Baritello, che ha vissuto ogni istante questo travaglio ed è stata continuamente ed amorevolmente al suo fianco.

Fulvio ha lasciato i suoi famigliari e molti suoi amici all’età di 68 anni. Aveva iniziato da giovane il suo lavoro come cassiere presso la filiale San Paolo a Torino e grazie alle sue capacità, alcuni anni dopo, è stato trasferito in Valle di Susa, dove ha ricoperto il ruolo di direttore di banca sempre presso l’istituto San Paolo, a Trana, Oulx e per ultimo, prima di raggiungere la pensione, a Condove.

Fulvio era impegnato nel sociale e ove necessitava la sua presenza, collaborazione ed esperienza, non esitava ad offrirla, Fulvio amava ed esercitava l’arte del dipingere e della creatività.

Oltre a queste capacità, Fulvio era anche un voce, amava spassionatamente cantare e cosi fino a quando la sua salute glielo ha permesso, ha collaborato con la cantoria dell’Unità Pastorale di Bussoleno, il Coro Orchestra della Valle di Sua Musica Nuova di Vaie, il coro Rocciamelone di Sant’Antonino (ove fu per alcuni anni fu presidente del coro ), ed iniziò anche un percorso, con il coro Ange Gardien di Oulx ed il coro Ensemble D’Harmonies di Borgone.

La disponibilità di Fulvio fu anche organizzare un importante concerto con l’ausilio dei suoi colleghi di lavoro, con la partecipazione del gruppo coro/orchestra Musica Nuova, nel prestigioso santuario di Santa Rita da Cascia a Torino (nella foto), con un lodevole scopo benefico ed umanitario.

L’estremo saluto sarà rivolto a Fulvio questa sera con il santo rosario alle 20, nella chiesa parrocchiale Santa Maria Assunta di Bussoleno, ed il funerale avrà luogo domani, sabato 6 maggio alle 14.30, nella sua chiesa parrocchiale.

Alle esequie parteciperanno molti cantori con i quali Fulvio collaborava: ci sarà il coro Rocciamelone che sarà diretto dal maestro Piero Enduir, mentre le parti fisse della santa messa esequiale, saranno eseguite dal coro Musica Nuova e l’Unità pastorale di Bussoleno, diretti dal maestro Piero Sibona e accompagnati all’organo della chiesa dal maestro Sergio Merini, che Fulvio ben conosceva ed apprezzava.

In questa mesta circostanza, per volontà di Fulvio sarà eseguita dalla Forza del Destino di Giuseppe Verdi “La Vergine degli Angeli”, che a Fulvio piaceva molto e che ha lasciato come testamento per il suo funerale.

Dopo la celebrazione eucaristia, la salma di Fulvio si avvierà per il suo luogo originario, Bardonecchia: la moglie ha messo a disposizione di chi desidera rendere il suo ultimo saluto a Fulvio, un servizio di pullman. Nel cimitero di Bardonecchia, si concluderà con il rito della tumulazione, l’ultimo passaggio terreno.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.