LETTERA / BARDONECCHIA, PARCHEGGI SOMMERSI DI NEVE: “E QUANDO ARRIVANO I TURISTI?”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di DAVIDE SCANAVINO

BARDONECCHIA – Qui di seguito ecco le fotografie della situazione incresciosa del parcheggio davanti a casa mia a Bardonecchia in frazione Les Arnauds pieno di neve. Dopo tre solleciti, tra cui alla polizia municipale, il parcheggio é ancora sommerso dalla neve. La neve stessa lasciata nel parcheggio toglie almeno quattro massimo cinque posti auto. Come si farà fra una settimana quando le seconde case saranno piene di turisti per le vacanze di Natale e mancheranno i parcheggi? In altre zone del paese si segnalano mucchi di neve davanti ai cassonetti e pure davanti alle isole ecologiche che non permettono di buttare l’immondizia oppure di prelevare i cassonetti da parte della ditta dello smaltimento dei rifiuti.

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

11 COMMENTI

  1. e secondo voi se ci sono le macchine parcheggiate da prima della nevicata (evidente dalle foto), come dovrebbero fare con gli spartineve a pulire?

    • E questo per dirne una; ma gli stessi residenti che non si preoccupano di avere un posto auto al coperto perchè “tanto non nevica più”? Certamente l’amministrazione deve liberare quanto prima i parcheggi ma che debba anche farsi carico del posto auto per gli sfaticati che nemmeno spostano il proprio veicolo dopo una nevicata . . .

  2. Il solito fenomeno , che deve spiegarsi da solo come fanno i mezzi spala neve ad operare con le auto che ingombrano i parcheggi . Bene una soluzione semplice ì che si munisca di pala e si spali da so0lo la neve lui ed i condomini che lasciano le auto parcheggiate quando nevica .

  3. i parcheggi penso siano privati e non comunali… poi armarsi di pala e liberare la propria auto potrebbe essere una soluzione altrimenti aspettare agosto e di sicuro la neve sarà sparita….

  4. Incresciosa?
    Solleciti?
    Accidenti! Una località turistica come Bardonecchia avrebbe proprio bisogno che queste fastidiose nevicate finissero una volta per tutte.
    Con questa neve è proprio impossibile lavorare, e poi si aggiunge pure il freddo e magari si ghiacceranno tutte le piscine all’aperto con il rischio di scivolare sul trampolino e farsi male sfondando la crosta di ghiaccio.
    Qualcuno regali al Signor Scanavino un biglietto di sola andata in Frecciarossa da Bardo a Marrakech, oppure una robusta pala.

  5. propongo di rispargere la neve sulle strade, così oltre a liberare i parcheggi i turisti non riescono a salire e non li occupano!

  6. I parcheggi sono pubblici o privati? Nelle foto si vedono auto ferme che sembrano lasciate lì ad occupare il posto. I turisti quando arriveranno troveranno comunque il posto occupato. Se veramente uno deve usare l’auto la libera la neve, in modo da uscire dal parcheggio prima che la neve geli e sia più difficile rimuoverla.

  7. Sul frangente di questi parcheggi pubblici a Les Arnauds a lisca di pesce posso dare ragione a chi desse la colpa agli automobilisti: più in generale non so se in paese la neve, esattamente come cestini e posacenere, fosse tolta dalla cooperativa torinese di via Capelli, rimane il fatto che persino lo spazzamento, parcheggi a parte, improvvisamente a Bardonecchia non lo si riesce più a fare, spesso la stessa corsia di marcia in parte é fresata in parte a fascia parallela larga mezza corsia rimane gelata alle otto di sera: dal lato scuro e non di neve sporca si dovrebbero notare granuli di salgemma luccicare nella notte, ed invece nulla di nulla

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.