NOVITÀ IN VALSUSA PER I CICLISTI: ECCO TUTTE LE STRADE CHIUSE AL TRAFFICO A LUGLIO E AGOSTO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’UFFICIO STAMPA TURISMO VIA LATTEA

Grazie all’azione di coordinamento di Turismo Torino e Provincia, dei Comuni e dei Consorzi Turistici interessati è ora disponibile un nuovo pacchetto turistico “Alpi Road Bike Resort Summer 2018”. Si tratta di pratiche proposte per pedalare lungo strade chiuse al traffico a motore, nei mesi di luglio ed agosto, secondo un programma che interessa splendidi itinerari sulle Alpi torinesi che saranno dedicati ai ciclisti.

LE STRADE DELLA VALSUSA CHIUSE AL TRAFFICO A LUGLIO E AGOSTO, APERTE SOLO AI CICLISTI

Per i mesi di luglio e agosto è stata deliberata la chiusura programmata al traffico di alcune grandi salite per consentire ai ciclisti di mettersi alla prova. Ecco il calendario delle chiusure in luglio e agosto.

  • Oulx – Cotolivier (11,8 km – 960 mt dislivello) il martedì dalle 9 – 12.30
  • Novalesa-Moncenisio (6,7 km – 670 mt dislivello) il giovedì dalle 9 alle 12
  • Rubiana (Strada Pascaletto) – Colle del Lys (Viù) (5,8 km – 642 mt dislivello) il giovedì dalle 9 alle 12
  • Colle del Lys (Viù) – Lunella (Viù) (sterrato 4,8 km -284 mt dislivello) il giovedì dalle 9 alle 12.
  • Sestriere – Col Basset – Pian dell’Alpe (Usseaux) (sterrato 32,8km – 1786 mt dislivello) il mercoledì e il sabato dalle 9 alle 17
  • Sant’Antonio (Lemie) – Colle Colombardo (Lemie) (sterrato 6,2km – 676 mt dislivello) il sabato dalle 9 alle 13.

EVENTI PER METTERSI ALLA PROVA

Oltre al calendario di salite con libero accesso è stato definito anche un interessante programma sportivo. La prova regina è la Gran Fondo Sestriere – Colle delle Finestre-Sestriere in programma domenica 22 luglio. Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito www.granfondosestriere.it.

Il mese di agosto è invece il mese dedicato alla “Sfida al Campione” con un trittico di cronoscalate sulle orme di grandi campioni. Si inizia sabato 4 agosto con la Usseaux – Colle delle Finestre (10,5 km, 880 mt D+ e una pendenza media dell’8%) dove il tempo da battere è 33’27’” fatto segnare da Fabio Felline.

Giovedì 9 agosto sarà la volta della Novalesa – Moncenisio (6,7 km, 670 mt D+ e una pendenza media del 10%). Il crono di riferimento 21’13” è quello di un altro grande professionista, Diego Rosa. Ultima prova del trittico di cronoscalate la Cesana – Sestriere (12,5 km, 708 mt D+ e una pendenza media del 5,5%) in programma venerdì 17 agosto. Il tempo da battere è quello fatto segnare in allenamento da Fabio Aru che è di 29’53”.

GRANDI SALITE SUL TERRITORIO

Le valli e le montagne torinesi offrono inoltre un’ampia scelta di salite su cui cimentarsi nel tempo libero. Eccole nel dettaglio.

  • Bardonecchia – Jafferau (Bardonecchia) 7,8 km 746 mt.
  • Colle del Moncenisio (SR25) da Susa 30,5 km 2018 mt.
  • Colle del Monginevro da Oulx 20 km 1034 mt.
  • Colle del Sestriere (SP215) da Cesana Torinese 13,4 km 744 mt.
  • Colle del Sestriere (SP23R) da Perosa Argentina 37,5 km 1870 mt
  • Colle della Scala da Bardonecchia 11,7 km 645 mt.
  • Colle delle Finestre da Pourrieres (Usseaux) 11,2 km 758 mt.
  • Colle delle Finestre da Meana di Susa 18,5 km 1684 mt.

Tutte le indicazioni utili sono riportate all’interno del depliant “Alpi Road Bike Resort Summer 2018” disponibile presso gli uffici di Turismo Torino e Provincia presenti sul territorio.

Per maggiori informazioni contattare i siti dei seguenti consorzi turistici www.turismovialattea.it (Consorzio Turistico Via Lattea), www.consorziofortur.it (Consorzio Fortur Sauze d’Oulx), www.vacanzebardonecchia.it (Consorzio Turismo Bardonecchia) e www.turismovallidilanzo.it (Consorzio Operatori Turistici Valli di Lanzo).

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

8 COMMENTI

  1. bene!! e’ sempre un inizio..in Francia chiudono addirittura il Galibier ed altri a turno durante la settimana per i ciclisti

  2. Chiederei la cortesia di contattare il comune di Caprie per precisazioni. Al momento non risultano ordinanze in merito e a noi residenti delle borgate situate lungo la strada da Caprie a Celle è stato ASSICURATO che la viabilità NON subisce variazioni.

  3. Buon inizio un cavolo….va fatta con buon senso e su strade senza residenti..Non paragoniamo il galibier a strade dove abitano anche 80 persone tutto l’anno e in estate ancora di più…pensare che per esempio per andare a condove da caprie si debba fare il giro da rubiana è pura idiozia..
    I comuni si sentono migliori a seguire le trovate dell’ultimo minuto e non a parlare coi cittadini.
    E a me piace andare in bici….

  4. Secondo me è una misura che ha senso nella strada dell’assietta. Nel Moncenisio ci vogliono i controlli sulla velocità, nelle altre strade più piccole ci vuole solo una segnaletica che metta “in guardia” i conducenti per la presenza di ciclisti.
    Chiudere il lys , a parte i periodi frequentati da moto(controlli sulla velocità), per il resto in salita un ciclista che procede ai 10 km/h non gli serve la strada chiusa, mentre in discesa è imperativo tenersi molto a destra ben sapendo che la carreggiata sovente può ospitare non più di un auto ed una bici affiancate. Chiudere, anche se sembrerebbe subito una misura “eco” ed amichevole in realtà rischia di aumentare l’inamicizia spesso esistente tra auto e bici.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.