RAFFICA DI FURTI AI LAGHI DI AVIGLIANA: IL COMUNE ATTIVA I VIGILANTES PRIVATI E UN NUMERO PER LE SEGNALAZIONI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di CHRISTIAN MASOTTI

AVIGLIANA – Quest’estate, specialmente nel mese di agosto, ci sono state numerose segnalazioni e denunce di atti vandalici e furti a danno delle auto parcheggiate nei pressi dei due laghi. Quanto sta avvenendo non aiuta ad incrementare l’afflusso di visitatori. Le azioni dei ladri sono mirate e veloci: i vetri vengono rotti mentre i proprietari della vettura sono a godersi lo splendido panorama dei laghi, e ogni tipo di oggetto di valore dentro le auto viene rubato: chiavi di casa, buste della spesa, ecc.

Per cercare di contrastare il fenomeno, mercoledì 17 agosto il sindaco ha perfezionato l’accordo tra il Comune e l’Istituto di vigilanza “Sicuritalia”. Inizialmente, l’accordo stipulato con questa ditta che si occupa di sicurezza (in vigore dal 1° agosto fino al 31 dicembre) era nato per vigilare e sorvegliare le zone di Avigliana dove si verificano più frequentemente casi di abbandono abusivo di rifiuti.

Appurata però l’emergenza scaturita dagli episodi di vandalismo e furti, il sindaco ha prontamente contattato l’agenzia di sicurezza privata, spiegando come ci sia bisogno di modificare i percorsi delle ronde, per potere coprire anche le zone lungo i laghi.

Sicuritalia fornisce personale e autovetture di ausilio alla popolazione, con un numero verde attivo 24 ore su 24. I turisti ed i cittadini sono invitati a usufruire del servizio per segnalare qualsiasi situazione di pericolo, compresi gli atti vandalici e le rapine nei parcheggi. L’ufficio del turismo di Avigliana diffonderà il numero ai visitatori, anche a quelli stranieri. Il numero attivo a disposizione dei turisti e dei cittadini è: 333/5243533.

Sul tema, il sindaco Angelo Patrizio aggiunge alcune considerazioni: “Si tratta di gruppi di microcriminalità che agiscono come sciami, in maniera mirata e ciclica. Siamo a conoscenza del fenomeno e non vogliamo rimanere impassibili: vogliamo tutelare il turismo, anche quello composto da visitatori stranieri, che sono più vulnerabili a causa delle barriere linguistiche”.

Il primo cittadino aviglianese lancia un appello: “Voglio parlare ai cittadini e ai turisti: se malauguratamente foste vittime di tali bande, non esitate a denunciare l’accaduto ai carabinieri. Per i visitatori stranieri posso assicurare che le forze dell’ordine sono ben preparate: hanno numerosi interpreti e moduli in lingue diverse da quella italiana. Inizialmente possono sembrare inutili queste segnalazioni, ma alla lunga potrebbero risultare determinanti per le indagini!”.

Il sindaco e la giunta comunale si sono prontamente mossi per migliorare la situazione e cercare di garantire più sicurezza: oltre all’attivazione dell’accordo con Sicuritalia, sono state esortate le forze dell’ordine, chiedendo di aumentare la presenza nelle zone dei laghi e mettere in pratica azioni di stazionamento, con posti di blocco e di controllo che siano “dissuasivi” nei confronti dei ladri.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. Se il sindaco di Avigliana,impiegasse i vigili urbani per la sicurezza piuttosto che a far multe in modo ignobile alla cittadinanza, avremmo perlomeno menu furti nelle nostre tasche da parte di chi invece dovrebbe tutelarci in quanto onesti cittadini.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.