TAV IN VALSUSA, IL GOVERNO È A FAVORE: “NON REALIZZARLA COSTEREBBE DI PIÙ CHE FARLA”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

VIDEO: IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO CONTE PARLA DEL PROGETTO TAV

Il presidente del consiglio Giuseppe Conte apre alla Tav: “Non realizzarla costerebbe molto di più – ha dichiarato martedì 23 luglio in una diretta video  su Facebook – dico questo pensando agli interessi nazionali. Questa è la posizione del governo”.

Il governo Lega – 5 Stelle quindi si pone a favore della Torino – Lione.  Quattro mesi fa il premier aveva sollevato delle perplessità sull’opera, ma poi si è ricreduto perché secondo lui le condizioni da allora sono mutate: “Sono intervenuti fatti nuovi di cui dobbiamo tenere conto, nella risposta che venerdì il governo dovrà dare per evitare la perdita dei finanziamenti europei. L’Europa si è detta disponibile ad aumentare il finanziamento. Per la tratta nazionale l’Italia potrebbe beneficiare del finanziamento del 50 per cento. Ulteriori finanziamenti saranno disponibili grazie all’impegno del ministro Toninelli, che ringrazio pubblicamente”.

“Mi sarei impegnato al massimo soprattutto con la Francia e con l’Europa per pervenire ad una modalità alternativa per operare una revisione del progetto” ha aggiunto Conte su Facebook. “Con il presidente Macron ho molto insistito in questa direzione ma in questi quattro mesi sono intervenuti fatti nuovi (…). L’Europa si è detta disponibile ad aumentare i fondi e questo comporterebbe un risparmio per l’Italia”.

“La Francia si è espressa per la realizzazione di questa opera. Ne consegue che se volessimo bloccare l’opera non lo potremmo fare – aggiunge il premier – Per bloccare l’opera non potremmo confidare in un mutuo dissenso da parte della Francia e dell’Europa”.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

33 COMMENTI

  1. TANTE PROMESSE PER PRENDERE I VOTI,
    POI TUTTO AL CONTRARIO.
    NON SONO MEGLIO DEGLI ALTRI CHE LI HANNO PRECEDUTI, VOLTAGABBANA

  2. Bla, bla, bla: il denaro comanda tutto, il denaro vi seppellirà. Quando l’interesse si piega al dio denaro tutto è lecito, tutto è buono: i morti non contano, le idee sono già morte. Fate schifo!

  3. finalmente si parla chiaro…….pensando agli inter cessi nazionali…….mafia,ndrangheta,camorra e sacra corona unita…….auguri

  4. NON REALIZZARLA COSTEREBBE DI PIÙ CHE FARLA”…….. ma che ragionamento é ?
    Si dica almeno che serve e che creerà milioni anzi miliardi di posti di lavoro durevoli e ben retribuiti

    E’ forse l’ alibi se al termine dell’ opera si dovesse scoprire che è stata una bufala?

    Così si darà la colpa a questo postulato matematico? Del tipo : ci siamo accorti che non serviva a niente ma ormai eravamo troppo avanti ….
    E così anche questa volta nessuna testa “salterà”…..

    • Ma non c’era qualche Onorevole zelante che voleva far pagare danni ?
      E allora chi l’ha ostinatamente mandata così avanti ora metta mano al portafogli !!!
      Perchè la dovremmo pagare noi cittadini che l’abbiamo sempre detto
      che era è e rimane un’opera molto costosa e inutile?

      • Esatto!
        Perchè dovremmo pagarla noi,
        che oltre ad averla sempre evidenziata come opera costosa e inutile,
        è oltretutto dannosa proprio a noi che subiremo anni di cantieri,
        alle nostre proprietà che come minimo perderanno valore, ecc…?
        La paghi chi l’ha ostinatamente imposta ignorando i ns avvertimenti.
        Quindi i pro-tav comincino a mettere mano al portafogli.

    • Il punto non e’ essere a favore o contrari, ma se l’ ex premier in TV ha parlato in un intervista andata in onda alle 2.00 di notte che l’ Alta Velocita’ e’ una minchiata, parole cosi’ espresse mi chiedo che ne parliamo a fare che cosa.Si e’ stabilito da molti anni che le cavolate sono piu’ convenienti. Sono contenta che un Salvini voglia restituire i figli ai genitori, ma di quelli che a Torino per un’ accusa infamante hanno perso la loro piccola non se ne e’ occupato nessuno.Stiamo parlando di una TAV che non serve un piffero e i politici lo sanno, e qui come nel resto del mondo siamo tutti sacrificabili, ma c’e’ qlcuno che crede che gli fanno un favore , qlche stolto convinto che al politico di lui interessi qlcosa….va beh! Io dormiro’ lo stesso e poi mi faro’ na risata perche’ non c’e’ stata epoca storica di cui ai politici o regnanti sia fregato davvero del popolo.

  5. è chiaro che l’Italia dipende per intero dall’Europa. Nel bene e nel male. Risulta sospetto il fatto che “improvvisamente” questa opera sia diventata indispensabile. Gentile Avv. Conte, non ritengo che l’esempio del buon padre di famiglia non sia per nulla calzante. Parlando di diritto…è interesse della “famiglia” la salute pubblica che prevale sulle ragioni economiche. L’analisi costi benefici ed i fatti nuovi forse sono le solite argomentazioni per continuare a finanziare grandi opere come appunto la tav. Mi domando in sede pre elettorale se avevate il sentore che le promesse potevano non essere mantenute. Di certo l’ulitma parola l’avrà la magistratura. Quando alcune persone si ammaleranno per cause imputabili all’opera sapremo chi citare in giudizio. Come la storia insegna, talvolta le sequele legali perdurano anche anni dopo un cambio dell’esecutivo. Venendo al mutuo dissenso, ritengo di non offendere nessuno pubblicando questa mia opinione che verte a fare riflettere la popolazione sui costi benefici non solo economici. In conclusione, le metafore di diritto privato reggono nella misura in cui le promesse elettrorali sono state disattese anche e sopratutto da candidati presenti in valle. Forse prima di promettere al corpo votante, era necessario sapere quanto era fattuale adempiere. Inadempimento per causa imputabile al debitore. Caro Professore, accetti la metafora; siete in mora.

    • Ah ah ah cosa? Ma che si ride che prendono pure in giro lei? Lei e’ uno dei tanti peri caduti dall’ albero che non hanno capito che a chi governaoggi come na volta del popolo non gli frega un piffero.E rode mah, fa bene a auto ridere di se stesso perche’ ancora non l’ ha capita sta cosa…ormai non ci faccio caso.Era evidente che la facevano come per il Vajont per la base militare Usa ecc….essendo l’ essere umano sacrificabile forze dell’ ordine comprese.Basti guardare l’ omicidio dei carabinieri effettuato dai servizi secriti ( come da documentario )dove hanno accusato un innocente mandato all’ ergastolo e poi dopo anni ha ottuto la grazia. Non gli frega nulla di nessuno a nessuno….si sapeva…poveri genitori di Torino che gli hanno tolto la bimba per un’ accusa infamante.Peccato abitando A Torino e non a Bibbiano di voi Salvini non si occupera’….cittadini di serie B? E chi lo sa …ma mi pare che non si dovrebbero avere 2 pesi 2 misure.

  6. Con Ruby e Berlu siamo stati dostratti dai media sui dislocamenti di imprese in Fracia (autobus es.) Mentre con la Tav siamo distratti da altro.Parliamo dei terroristi Tav? O vogliamo parlaredel sindacalista VVF trattenuto perche’ cio’ che a Montecitorio ha detto non era gradito.Vogliono pagare di piu’ i membri del corpo? Col flax tax tolglieranno e poi spartiranno forse facendo credere a chi non e’ informato che hanno dato gli aumenti….ah, ah! Che lingua sia questa non ne e’ dato a sapere! Merovingio e company non volete dire che pure lui sia un terrorista spero? Ma che giustificazione date a certi governanti che fanno cosi. Magari rimanere paralizzati perche’ i mezzi sono rottami piacera’a voi ma a loro no! E e’ gia’ accaduto! Mi vuoleraccontare chi ha fatto mettere il tel.a Susa dai Vvf ? Mi sa che non lo sa, vero? Sa chi ci ha messo prima i soldi? Ops credo non sappia neanche questo…nemmeno i no tav forse lo sanno! Allora di cosa parliamo di sicurezza lavoro salute? Lasciamo perdere! E quante cose noi non sappiamo e perdiamo tempo a credere a tanta gente non credibile a parere mio! Vi lascio tutti alla tav al si a no e alle fandonie che tanti nel mondo raccontano ….

  7. Altro aspetto importante dimenticato…commessi stanchi di domeniche lavorative e apertura 24/24.A Vicenza il carrefour e” chiuso perche’ il sindaco ha detto no.Ecco perche’ in Torino e cinta e’ aperto perche’ i sindaci erano particolarmente e sono a favore del disgregamento famigliare…e intanto parlano di TAV dimenticandosi dellafamiglie! La Tav qui non passera’ yra Monte Berico , le ville piu’ ammirate del mondo e i missili nucleari, hanno dovuto cambiare il primo progetto del ba bau! Sopra i missili ! Pazienza tra le ville e il.santuario, ma sopra i missili! Ma chi fa sti progetti mangia avariato?Quando ho letto cio’ ho pensato che era uno che non stava bene! Gia’ gli americani col carico pieno d’ armi hanno fatto fuori col camion il ponte a Campedello e con gli incidenti possibili di una Tav sopra dove c’ erano i missili …e dobbiamo parlarne sempre …che c’ e’ da parlare dategli roba non scaduta da mangiare…o fategli un test psicologico come fanno le aziende al giorno d’ oggi. Basta perche’ la posizione dei governi e’ chiara …inquinamento, disgregazione famigliare salute 0 ecc.basta basta non si puo’ nemmeno sentirli …per carita’ vah!

    • Cosa vuol dire “commessi stanchi per domeniche lavorative …24/24”???? Mica nessuno glielo impone! Anzi, ho due amici che fanno a gara per lavorare la notte al Carrefour perchè vengono pagati di più! Ben venga, quindi!
      Disegregamento famigliare, missili nucleari, ville, santuario… ma è sicura di stare bene???

  8. Coerenza a 5 stelle, chiederanno ancora voti in valsusa? Oltre poi finanziare la cooperativa che toglieva i bambini alle famiglie a bibbiano…altro che il pd…

  9. come volevasi dimostrare , i 20 anni di lotte non sono servite a nulla o meglio sono servite prima a rifondazione comunista per fare il pieno di voti in valle e poi ai giullari ( senza offendere alcuno , ma un movimento fondato da un GIULLARE solamente così si può definire ) dei 5 stelle .

    • E allora comincia a mettere mano al portafogli
      x pagare quest’opera certificatamente inutile,
      ma solo costosa, e ancor più costosa a non farla,
      e poi vedremo se sarai ancora proprio contento.

      • 2,9 miliardi in 12 anni. Briciole in confronto al reddito di cittadinanza che ci costa circa 8 miliardi all’anno e quota 100 che ci costa altri 8 miliardi all’anno. Ma capisco che spiegarlo a gente che non capisce gli ordini di grandezza sia tempo sprecato.

        • E allora comnicia a tirare fuori le tue “briciole” per il TAV.
          Noi sosterremo la gente che non arriva a fine mese,
          e un domani potresti esserci anche tu o i tuoi.

          • Con gli oltre 20000 Euro di IRPEF che pago ogni anno contribuisco a pagare sia il TAV che i servizi essenziali a quelli che, non arrivando alla fine del mese, pagano zero di tasse ma godono di tutti i servizi. Per inciso, oltre a pagare tutte quelle tasse, non ho nemmeno diritto ad alcun tipo di detrazione, per cui pago i servizi agli altri e allo stesso tempo mi pago tutte le prestazioni per intero. Per cui, caro Formi China, ringrazia che esistano quelli come me, altrimenti vedresti chi paga i tuoi “sostegni a chi non arriva alla fine del mese”.

  10. La scoperta dell’acqua calda.
    Una piccola minoranza ha tenuto in scacco la maggioranza del paese per decenni, usando anche ferro e fuoco…

    A prescindere da chi avrà ragione ( ai posteri l’ardua sentenza…) in una democrazia la maggioranza dovrebbe sempre essere rispettata.

    • A parte che è tutto da vedere se i sì tav hanno la maggioranza (negli anni che la realizzazione sembrava vicina, nelle elezioni i grillini no-tav prendevano percentuali definite “bulgare”), ma in democrazia la maggioranza può fare ciò che vuole, anche metterlo in quel posto alla minoranza?
      Poi certo che se alla massa della gente non si spiega quanto peserà sulle loro tasche quest’opera inutile, ma si fa credere loro che sia utile, quasi finita e comunque pagata da altri…

  11. Elisabetta! del tuo discorso non ho capito nulla! mi sembra un po sconclusionato, sarà che non sono intelligente come tanti che scrivono qui sopra, ma una cosa l’ho capita , cosa che ai vari JACK, BBC, GAME OVER, LUCA, CARLO, forse è sfuggita, le malattie causate dalle polveri di amianto, uranio ecc,che in seguito all’escavazione ed al trasporto , allo stoccaggio, (altro che misero treno elettrico) che per il momento non hanno ancora fatto danni, in una valle ventilata come la nostra potrebbero colpire fra 10/20 anni anche voi od i vostri familiari, sia che viviate in alta valle o che viviate a torino, ( cosa che non vi auguro), allora vedremo se sarete ancora così felici!! Senza contare poi che la pagano anche gli italiani quindi anche voi anche se magari abitate a Barletta.

  12. la maggioranza dei Piemontesi e Valsusini vuole l’opera; che i no tav si mettano il cuore in pace sono la minoranza e in democrazia vincono i numeri.

    • Giusto!!!
      …e non si ribalta il volere della maggioranza mettendo a ferro e fuoco la valle!

      Sono solo delinquenti che arrivano da tutta italia…antagonisti ai qualu frega niente del tunnel…

  13. Ricevo dalla Francia e volentieri reinoltro.

    Il signor Giuseppe Conte ha affermato che fermare il progetto Lione-Torino costerebbe più che continuare. Oltre al fatto che questa dichiarazione è una dichiarazione di incompetenza economica e politica, deve essere vista nel contesto franco-italiano.

    Sia in Francia che in Italia è stato dimostrato che sono necessari miliardi di euro per la manutenzione e la sicurezza delle strutture e delle attrezzature ferroviarie e stradali. Tutti i rapporti delle assemblee e dei servizi statali lo dimostrano. In Italia la situazione è tanto più grave in quanto molte infrastrutture sono state realizzate con infiltrazioni mafiose e sono inoltre soggette a forte sismicità.

    Mentre:

    – L’Italia non è in grado di finanziare l’ampliamento delle sue linee ferroviarie e la Svizzera lo ha fatto,

    – La Francia non è in grado di mantenere un servizio di trasporto ferroviario merci Perpignan-Rungis quando vi sono clienti, anche i destinatari e non vi sono ostacoli geografici,

    la decisione di proseguire il progetto Lione-Torino rivela le assurdità politiche ed economiche dei politici francesi e italiani che preferiscono drenare l’acqua di montagna in tempi di siccità e disastri climatici piuttosto che stanziare budget per l’isolamento termico delle abitazioni per ridurre il più rapidamente possibile l’uso di energia per il riscaldamento e il raffreddamento in inverno e in estate.

    I percorsi esistenti sono utilizzati 6 volte meno di quanto non lo fossero negli anni ’80 senza infrastrutture tecnologiche (IT) e prima che centinaia di milioni di euro fossero spesi per la modernizzazione.

    La stessa logica li aveva portati a trovare la necessità di costruire un aeroporto a Notre Dame des Landes per l’atterraggio degli Airbus A380 la cui produzione è stata interrotta.

    Daniel Ibanez
    Economista

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.