TAV, LA FREDIANI ATTACCA BOETI DEL PD: “HA APERTO IL GRUPPO NI TAV, NON VUOLE LA LINEA NEL SUO ORTICELLO”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di FRANCESCA FREDIANI (Capogruppo regionale M5S Piemonte)

Sul TAV Boeti fa proposte dal chiaro sapore pre elettorale iscrivendosi per primo al club NI TAV. Guarda caso non vuole la tratta nel proprio orticello, a Rivoli e dintorni, mentre il resto della Val di Susa potrebbe essere tranquillamente devastato da cantieri e trivelle. Per noi invece tutto il territorio, senza distinzioni, deve essere tutelato da questa opera inutile e devastante.

La sua è una posizione strumentale che parte da un presupposto sbagliato: l’intoccabilità della tratta internazionale. I trattati sono fatti per essere modificati, ed è proprio questo il nostro obiettivo. In tal senso abbiamo piena fiducia nel lavoro che sta portando avanti il Ministro Toninelli.

Comunque visti i suoi nuovi posizionamenti invitiamo Boeti, in qualità di cittadino Rivolese, ad adoperarsi con coerenza per l’uscita immediata del suo Comune dall’Osservatorio TAV di Foietta che sostiene lo scempio economico ed ambientale contro il quale si è appena pronunciato. E in qualità di esponente del PD condividendo con i propri colleghi di partito i giudizi sul devastante impatto del TAV in territori che sono “un patrimonio ambientale di pregio”.

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

  1. Ma se ora per fare un buco nella montagna, è stato facile fare un fortino a presidiarne l’accesso, come faranno un domani quando dovrebbe attraversare la Valle?
    La taglieranno in 2 come a Berlino, con reticolati, altane, cecchini a sorvegliare 20m di sabbia come una spiaggia senza sdraio tutto lungo la linea, …?
    E poi qualcuno si fiderà a viaggiare ai 300 all’ora su un treno fatto passare come una supposta?
    Mah!

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.