TEATRO, AD AVIGLIANA LO SPETTACOLO CON PAOLO HENDEL

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Paolo Hendel

dall’UFFICIO STAMPA “BORGATE DAL VIVO”

AVIGLIANA – Il Teatro Fassino di Avigliana riparte. Una nuova stagione, la prima che si apre senza limitazioni dopo gli anni difficili della pandemia, e che quindi si spera possa essere quella in cui, definitivamente, si spalancano le porte al pubblico, per un teatro sempre pieno. Nell’aria autunnale si respira a pieni polmoni la voglia di vedere, fare, condividere.

L’Associazione Revejo, che in collaborazione con Piemonte dal Vivo ha creato e promuove la stagione teatrale del Fassino, lo sa bene: forte del successo estivo del Festival “Borgate dal Vivo”, che non si è interrotto neanche nella difficile annata 2020, è rimasta in dialogo costante con un pubblico sempre in cerca di proposte, dalle più classiche alle più innovative, e che già nella stagione invernale 2021-2022, nonostante i posti ridotti a causa del distanziamento e la necessità di attenersi alle norme di prevenzione, ha dimostrato attenzione e interesse, superando gli ottocento spettatori.

Per il rilancio, in partenza a inizio dicembre, la direzione artistica di Alberto Milesi ha puntato su grandi spettacoli, monologhi e pièce corali, che vogliono offrire una riflessione sulla società contemporanea sia in chiave divertente e amara (come nel monologo di Paolo Hendel che aprirà la stagione sabato 3 dicembre, “La giovinezza è sopravvalutata”, oppure con “Pojana e i suoi fratelli”, il personaggio di Andrea Pennacchi ormai noto anche al pubblico televisivo per le sue partecipazioni nel programma televisivo Propaganda Live su La7), sia rivisitando classici come la “Lisistrata” di Aristofane, che sarà affidata ad Amanda Sandrelli, oppure toccando tematiche sempre attuali per la coscienza individuale e collettiva (“Cosa nostra spiegata ai bambini” con Ottavia Piccolo).

Non manca, anche in questa nuova stagione, una delle principali aree di intervento di Revejo, quella di una proposta culturale di qualità rivolta alle famiglie e ai bambini. Alla convinzione profonda che il teatro sia un mondo antichissimo eppure sempre vivace, capace di mantenersi saldo a prescindere dalle mode e dai cambiamenti sociali, si affianca la consapevolezza che tale valore debba essere sostenuto da una ricerca di storie e linguaggi capaci di comunicare con i più piccoli, e insieme di ricordare agli adulti lo sguardo colmo di meraviglia e di immaginazione che a volte la crescita sfianca e tende a sopire nelle difficoltà della routine.

Per il pubblico di domani, cui è importante far scoprire da subito la magia celata dietro il sipario, ma anche per chi il teatro lo conosce già e deve ricordare quella magia, la stagione 2022-2023 porta in dono tre storie note e amate, e che proprio per questo possono essere sempre riscoperte: Peter Pan, Gretel e I Musicanti di Brema, come sempre proposti al prezzo di 5 euro per invogliare l’intera famiglia a partecipare. Perché la fantasia, elemento fondamentale di crescita e sviluppo dell’essere umano, non può essere un privilegio.

Sul fronte delle collaborazioni, oltre a quella fondamentale con Piemonte dal Vivo, la stagione del Teatro Fassino intreccerà anche Scene dal Vivo, il cartellone costruito da Revejo insieme all’Istituto Musicale Città di Rivoli “Giorgio Balmas” accrescendo in questo modo un costante lavoro di rete a carattere fortemente multidisciplinare. Dunque non mancheranno le sperimentazioni, per ampliare  anche la programmazione di Avigliana a nuovi generi con il ritorno della danza e, per la prima volta, l’avvicinamento alla lirica.

IL PROGRAMMA 2022-2023 DEL TEATRO FASSINO DI AVIGLIANA

Sabato 3 dicembre (ore 21)
“La giovinezza è sopravvalutata” con Paolo Hendel e regia di Gioele Dix
Ingresso: 15 euro / ridotto 10 euro

Domenica 15 gennaio 2023 (ore 16)
Peter Pan Fondazione TRG Onlus
Nell’ambito di Scene dal vivo
Ingresso unico: 5 euro

Domenica 22 gennaio 2023 (ore 21)
“Cosa nostra spiegata ai bambini” con Ottavia Piccolo
Nell’ambito di Scene dal vivo
Ingresso: 15 euro / ridotto 10 euro

Martedì 21 febbraio 2023 (ore 21)
“Lisistatra” con Amanda Sandrelli
Ingresso: 15 euro / ridotto 10 euro

Mercoledì 8 marzo 2023 (ore 21)
“Pojana e i suoi fratelli” con Andrea Pennacchi
Ingresso: 15 euro / ridotto 10 euro

Domenica 19 marzo 2023 (ore 16)
“Gretel” con Clara Storti
Ingresso unico: 5 euro

Sabato 1° aprile 2023 (ore 21)
“Donne donne eterni” dei Opera Urbana – TeatroInRivolta (TIR)
Ingresso: 15 euro / ridotto 10 euro

Domenica 16 aprile 2023 (ore 16)
Le nuove avventure dei musicanti di Brema – Teatro Due Mondi
Nell’ambito di Scene dal vivo
Ingresso unico: 5 euro

Sabato 22 aprile 2023 (ore 21)
Danzare la resistenza – AAVV
Nell’ambito di Scene dal vivo
Ingresso: 10 euro / ridotto 8 euro
Prevendite su www.vivaticket.it

Per maggiori informazioni sugli eventi scrivere una mail all’indirizzo info@borgatedalvivo.it oppure visitare il sito www.borgatedalvivo.it.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.