VALSUSA, ANZIANO VITTIMA DI UNA TRUFFA MUORE PER INFARTO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

SANT’ANTONINO DI SUSA – Muore dopo essere stato vittima di una truffa in casa. Il caso è avvenuto la scorsa settimana in un appartamento: vittima un uomo di 86 anni, Luciano Dosio. Al mattino, intorno alle 11, aveva ricevuto al visita di un finto postino, che lo aveva convinto a farsi consegnare 440 euro, tutti i soldi che aveva in casa. Poco dopo si è reso conto di essere stato truffato: si è recato dai carabinieri di Borgone per denunciare il furto. Preoccupato e arrabbiato per la truffa di cui è stato vittima, Dosio è poi tornato a casa. Alla sera il suo cuore, già malato da tempo, si è fermato definitivamente: l’86enne è morto per insufficienza cardiaca.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

5 COMMENTI

    • Che c’entrano i clandestini, ora, marcus53? Le truffe da parte di chi riesce ad entrare in casa, sono la specialità degli italiani – nessun anziano aprirebbe la porta ad un africano sconosciuto, figuriamoci (non lo farei nemmeno io). Purtroppo si fidano dei propri connazionali, dall’aspetto rasserenante. Questi truffatori senza scrupoli sono la peggior feccia immonda, andrebbero sterminati fisicamente. Chi approfitta degli anziani, come chi abusa dei bambini, non ha il diritto di consumare l’aria che respiriamo. Ma trovo sbagliato e controproducente metterci in mezzo gli immigrati, dove il crimine è palesemente commesso da gentaglia autoctona.

    • E invece non lo è guarda un po!!! Parlava italiano il signore…….la vittima era lo zii di un amico quindi si bene la storia. Forse dovremo espellere un bel po di italiani iniziamo dai razzisti ecco
      Come la mettiamo!??

  1. …i reati vanno puniti in base alla gravità, non in base alla nazionalità di chi li commette… se questo povero signore è morto di crepacuore per colpa del truffatore, quest’ultimo va punito con l’ergastolo, così i prossimi ci pensano due volte prima di andare a terrorizzare gli anziani… i reati non sono prerogativa degli stranieri, così come non tutti gli italiani emigrati all’estero sono dei mafiosi, anche se in molte nazioni ci conoscono così…

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.