CONTROLLI AI MOTOCICLISTI: DENUNCE E RITIRO DELLE PATENTI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’UFFICIO STAMPA DEI CARABINIERI

Nel fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Susa hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio volto alla prevenzione di incidenti sulle due arterie stradali principali della Valsusa, solitamente percorse da centinaia di motocilisti che si dirigono dalla Bassa Valle verso le località montane. Nel corso del servizio sono state ritirate 3 patenti di guida a motociclisti indisciplinati e sequestrati 4 veicoli in via amministrativa per guida senza patente, con patente revocata e mancata copertura assicurativa.

Nel corso del servizio è stato anche denunciato un motociclista perché guidava con patente revocata a causa dell’emissione della misura di prevenzione dell’avviso orale e sono stati denunciati due automobilisti per guida in stato di ebbrezza.

I CC hanno proceduto anche al ritiro di patente del motociclista coinvolto nell’incidente stradale avvenuto sabato sulla SS.24, nel comune di Exilles. Dai rilievi effettuati lo stesso conducente della moto avrebbe effettuato un sorpasso in prossimità di una curva a scarsa visibilità.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

13 COMMENTI

  1. A questo punto è interessante rileggere alla luce dei rilevi dei CC, sopra riportati, i commenti alla notizia dell’incidente di exilles, e si vede chi scriveva le cose giuste.

    • Non c’erano dubbi, ma i difensori d’ufficio degli avatar senza cervello di Valentino Rossi non demordono.
      La Val di Susa è la loro Imola alla faccia dei poveri innocenti che la percorrono,ignari.
      Un plauso ai controlli se finalmente chi ha le uscite sulla stat. 24 potrà avventurarsi senza rischiare la vita.
      Ieri mattina nel breve rettilineo prima di Oulx tanti burattini alla Rossi sfrecciavano a oltre 160 all’ora.
      Non ce ne libereremo mai, purtroppo.

      • a Maria Cristino: come motociclista con 50 anni di moto e svariate centinaia di migliaia di km sulle ruote ti dico:ben vengano i controlli per la sicurezza.

    • Chi scriveva le cose giuste sono quelli che esortavano a non aprire la bocca senza sapere la dinamica dell’accaduto non per difendere il motociclista a prescindere, si discute sui fatti e non sulle supposizioni.

  2. C’è poco da andare a rileggere, purtroppo nella maggior parte dei casi gli incidenti che vedono coinvolti motociclisti sono causati da manovre azzardate da parte di questi ultimi. È andata bene che non ci è scappato il morto. C’è da sperare che quello che è successo serva da monito per i fine settimana a venire, ma ho forti dubbi.

    • Certo, i motociclisti sono il male del mondo! Gli automobilisti con il telefonino (che numericamente sono pure di più) invece sono dei santi. Invece di fare di tutta l’erba un fascio, di dare la colpa alla categoria, di prendersela con quelli che sono, invece, utenti deboli della strada poiché in caso di incidente hanno sempre la peggio, facciamo un plauso alle opere di prevenzione delle forze dell’ordine e pensiamo ai comportamenti sbagliati che, tutti indistintamente, abbiamo alla guida.Chi è senza peccato, scagli la prima pietra… diceva un tale molti anni fa!

      • Io penso che parlando incidenti di motociclisti i commenti riguardano loro per logica poiche’ il tratto di strada pericoloso di cui si parla e’ percorso in malo modo da loro, poi che ci siano automobilisti incosciente e’ vero ma non riguarda questo annuncio. Poiche’ per andare al Moncenisio e non solo di motociclisti ne muoiono tanti si parla di loro non per giudicarli ma per invitarli a salvarsi la vita e a non fare anche a altri del male.

  3. È iniziata la caccia alle streghe. Però sistemare l’asfalto schifoso che c’è in val di Susa non se ne parla vero? Tra Gravere e Chiomonte con i lavori hanno fatto uno scempio. Prevenire mai, solamente reprimere.

  4. da motociclista ti dico Bravo Dario, hai perfettamente ragione, la velocità va adeguata alle condizioni delle strade, son capaci tutti ad andare forte con quelle moto, ma occorre ricordarsi che ci sono le curve e gli ostacoli improvvisi, la quasi totalità dei centauri morti sulle ss 24-25 sono quelli che usano la moto superpotente una max due volte a settimana. La PANORAMICA di Superga è già stata chiusa proprio per colpa di questa gente,

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.