VALSUSA, SCARCERATO IL NO TAV EMILIO SCALZO: ANDRÀ AGLI ARRESTI DOMICILIARI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ANDREA MUSACCHIO

BUSSOLENO – Emilio Scalzo è uscito dal carcere. E’ di pochi minuti fa la notizia che è arrivato l’ordine di scarcerazione per uno dei volti simbolo del movimento No Tav, il quale andrà agli arresti domiciliari.

Questo il commento del movimento No Tav sul proprio sito ufficiale. “Una notizia di gioia per tutte e tutti che, con orgoglio, non vediamo l’ora di poterlo riabbracciare – scrivono – Siamo felici di sapere che tra poche ore Emilio potrà fare rientro a casa sua, dai suoi familiari, nell’amata Bussoleno, circondato da quelle montagne che con ansia lo attendono”.

Il testo prosegue. “Non abbiamo ancora informazioni in merito a possibili restrizioni, per cui seguiranno aggiornamenti. Siccome, però, si tratta di un momento importante per lui e per i suoi familiari (i ritorni sono sempre qualcosa che stringe il cuore che in queste giornate è stato assalito di forti emozioni) chiediamo a tutte e tutti di aspettare a correre sotto casa di Emilio. Sappiamo quanta voglia ci sia di rivederlo, per questo appuntamento davanti all’ingresso principale delle Vallette dalle 18.30”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

10 COMMENTI

    • Lungi da me difendere i NoTav, ma le regole della giustizia valgono per loro come per tutti gli altri. Ovvero in carcere ci si va dopo un processo e una condanna definitiva, e solo nel caso in cui sia previsto dal codice penale. La carcerazione preventiva è uno strumento usato in via eccezionale e per periodi limitati in casi particolari come il pericolo di fuga, di inquinamento delle prove o reiterazione del reato. Negli altri casi si sta fuori, come chiunque altro, fino alla fine del processo.

  1. Questa mattina ero a Susa per commissioni, ed a un certo punto ho sentito questa frase “il n’est pas possible de l’avoir libéré après avoir agressé un gendarme de la république française”…..W L’ITALIA!!!!

  2. Buongiorno,avevo lasciato un post la settimana scorsa e non ne trovo traccia….lo riposto e vediamo se qualcuno lo potrà leggere…ero a susa per commissioni e ho sentito dire queste parole:il n’est pas possible qu’il ait déjà été libéré, après avoir agressé un gendarme de la république française

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.