VALSUSA, SCUOLA AL FREDDO: SCIOPERO DEGLI STUDENTI A OULX

All'istituto Des Ambrois continuano i disservizi della Città Metropolitana di Torino, ente proprietario della struttura. Il preside fa uscire tutti in anticipo

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn


OULX – Aule al freddo durante la nevicata, con 14 e 15 gradi nella scuola superiore di montagna. Succede all’istituto Des Ambrois di Oulx, in alta Valsusa. Nella mattinata di martedì 24 gennaio alcuni studenti, stufi dei continui disservizi nel servizio di riscaldamento da parte della Città Metropolitana di Torino (che persistono da settimane) hanno avviato una protesta, rifiutandosi di fare lezione in classe. Hanno organizzato un’assemblea autogestita nell’auditorium, dove poi hanno svolto attività ricreative, mettendosi a cantare, ecc. Considerata la situazione, il dirigente scolastico ha fatto uscire tutti gli studenti alle ore 12, con orario anticipato, e ha sospeso le lezioni pomeridiane.
I problemi del riscaldamento nella scuola superiore di Oulx si verificano anche per i corsi serali. Secondo le testimonianze raccolte da ValsusaOggi, l’altra sera un insegnante ha misurato la temperatura in aula e c’erano solo 15 gradi. Ci sarebbero anche delle finestre rotte, o comunque sigillate in modo precario, con ulteriori conseguenze per quanto riguarda le temperature interne delle aule. Una situazione vergognosa, che l’ente proprietario della struttura, la Città Metropolitana di Torino, dovrebbe finalmente risolvere.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

11 COMMENTI

  1. Edifici mal progettati con la presunzione di un architetto pieno di sé, edificati nel peggior modo possibile su un sito precario. Il tutto col denaro pubblico. Li manderei tutti in un gulag siberiano per un paio di anni a meditare.

  2. Pena decine e decine di studenti che provengono da Bardonecchia al mattino presto e si ritrovano con gelo in casa e gelo poi a scuola…

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.