VALSUSA, VACCINI COVID CON ACCESSO DIRETTO AD AVIGLIANA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’UFFICIO STAMPA DELL’ASL TO3

AVIGLIANA – A partire da lunedì 16 gennaio, per venire incontro alle esigenze della popolazione e favorire l’accessibilità della vaccinazione contro il Covid-19, l’Asl To3 ha deciso di ampliare gli orari per l’accesso diretto nei due ospedali di Pinerolo e Rivoli nei giorni feriali, aggiungendo anche la disponibilità del sabato, in alcune date definite come segue. A partire invece dal 24 gennaio aprirà anche in Valsusa l’ambulatorio di Avigliana con accesso libero per la vaccinazione Covid dalle ore 12 fino alle 14.

OSPEDALE DI PINEROLO: lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle ore 13 alle 17.30
Date: sabato 18 febbraio, 4 marzo, 18 marzo, 1 aprile, 15 aprile e 29 aprile dalle ore 9.30 alle 13.30

OSPEDALE DI RIVOLI: dal lunedì al giovedì dalle ore 13 alle 17.30
Date: sabato 11 febbraio, 25 febbraio, 11 marzo, 25 marzo, 8 aprile e 22 aprile dalle ore 9.30 alle 13.30

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

5 COMMENTI

  1. Che bella notizia! Non lamentiamoci sempre della Sanità: in Piemonte con l’attuale presidente e l’attuale sindaco di Torino funziona benissimo.

  2. Commovente questa comunicazione dell’ ASL TO3 :
    “per venire incontro alle esigenze della popolazione e favorire l’accessibilità della vaccinazione contro il Covid-19, l’Asl To3 ha deciso di ampliare gli orari per l’accesso diretto nei due ospedali di Pinerolo e Rivoli nei giorni feriali, aggiungendo anche la disponibilità del sabato, in alcune date definite come segue. A partire invece dal 24 gennaio aprirà anche in Valsusa l’ambulatorio di Avigliana con accesso libero per la vaccinazione Covid dalle ore 12 fino alle 14.”

    Le esigenze della popolazione ? Ma risulta a chi che la popolazione non riesca o non trovi come farsi inoculare la 4° o la 5° dose ? In ogni dove e in ogni momento ci sono medici , infermieri pronti ad inoculare a destra e a manca , basta chiederlo! Le esigenze della popolazione in tema sanitario sono ben chiare a tutti, ma il sistema sanitario preferisce scondinzolare alle società farmaceutiche e alla ragion di stato. Potevate limitarvi a comunicare l’ ampliamento dell’ offerta vaccinale, ma scrivere che la cosa viene fatta per ” venire incontro alle esigenze della popolazione ” dimostra un patetico tentativo di salvare la faccia! E questo comportamento non fa che aumentare la mancanza di credibilità e la diffidenza nei vostri confronti. Il tempo dimostrerà il pantano in cui la sanità è sprofondata.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.