ARRESTO DI LAZZARO, FERRENTINO ATTACCA I 5 STELLE: “ANZICHÈ GIOIRE PER UN ARRESTO, SI OCCUPINO DEL FUTURO DELLA VAL SUSA”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

riceviamo da ANTONIO FERRENTINO (Consigliere regionale Pd)

Sul caso dell’imprenditore Lazzaro bisogna evitare strumentalizzazioni da tifosi; l’unica cosa che conta è l’operato della magistratura che va rispettato, sempre.

image

Durante la mia attività amministrativa e politica in Val di Susa, ho dedicato molto tempo al tessuto produttivo della stessa, preoccupandomi di far crescere economicamente il territorio, cercando di creare le condizioni migliori per aumentare i posti di lavoro e migliorare il sistema produttivo.

Non ho mai favorito le singole persone o le singole attività, anzi, mi sono occupato di cose di cui nessuno mai aveva avuto “voglia” di occuparsi in precedenza, come ad esempio quando assieme al Senatore Stefano Esposito avevamo chiesto che la Sitaf procedesse con gare ad evidenza pubblica proprio per evitare possibili favoritismi.

I grillini avevano già condannato Lazzaro anni fa, quando aveva messo per la prima volta piede all’interno del Cantiere di Chiomonte, assieme a lui erano state condannate le maestranze, le forze dell’ordine e chiunque si occupava dell’opera TAV.

Detto ciò, anziché gioire per un arresto, farebbero meglio ad occuparsi maggiormente del futuro della Val di Susa e delle aziende in difficoltà che, evidentemente, non vivono di soli slogan. Manteniamo separate le vicende giudiziarie di un imprenditore dalla battaglia politica.

Quando c’è un’indagine, qualsiasi persona seria dovrebbe evitare di strumentalizzare l’accaduto contro gli avversari politici, bisogna avere rispetto e aspettare che le indagini in corso vengano concluse.

Purtroppo l’impegno che certi grillini impiegano nello scrivere comunicati è inversamente proporzionale all’impegno profuso alla ricerca di soluzioni capaci di migliorare la qualità della vita dei Piemontesi.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

4 COMMENTI

  1. Carissimo Ferrentino, penso che da ex operaio, con famiglia, della italcoge capitanata dall’illustre Ferdinando Lazzaro non possa far altro che piacere una notizia del genere. Essendo che dopo 5 anni e non 2 giorni ci devono ancora pagare i nostri stipendi di ben 4 mesi lavorati a gratis, durante i quali ci veniva detto dal “sign” Ferdinando di non andare a denunciare l’accaduto ai giornali altrimenti ci avrebbe lasciato a casa tutti quanti e che a loro di lavorare non gli interessava perché avevano fatto soldi per 7 generazioni.
    Adesso sapere dove venivano spesi i nostri soldi lavorati da noi giorno dopo giorno, e le posso assicurare che li i soldi si lavoravano ore su ore senza limiti, non può che renderci un minimo speranzosi questo arresto pensando che la giustizia prima o poi trionfa. Magari finiremo di vedere tutti i familiari cambiare auto di continuo e magari ci vengono dati i nostri stipendi!!!!!!

  2. A i 5 stelle se dicevano e condannavano lazzaro da anni, e sintomo che sono lucidi e ci vedono lungo, la magistratura potrebbe addirittura adoperarli come braccio destro, mentre Ferrentino per anni ha messo le mani in pasta alla politica e non si è mai accorto che lazzaro era una persona da buttare in galera, quindi come con marino e meglio che ferrentino torni a casa a giocare con i pupazzi se in politica non si accorge di chi ruba, oppure da buon complice TACEVA, in quale dei due casi preferisce essere inquadrato, come ignorante nel posto della politica, oppure come furbo socio collaboratore del sistema marcio di cui il pd da anni i suoi adepti gia ingabbiati ne fanno parte?… okkio a dire che siete dei maestri della politica e che non iv accorgete di una mazza mentre i 5 stelle vedono bene chi è da ingabbiare con anni di anticipo… guardatevi bene…!

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.