AVIGLIANA CONTRO IL GIOCO D’AZZARDO: “NON CAMBIATE LA LEGGE REGIONALE”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
di MATTEO BUSCIOLÀ
AVIGLIANA – Il gruppo consiliare “Avigliana Viva” ha presentato una mozione per la difesa della legge regionale 9/2016, inerente alle norme per la prevenzione e il contrasto alla diffusione del gioco d’azzardo. La mozione è stata approvata dall’unanimità durante il consiglio comunale del 17 dicembre.
Recentemente in consiglio regionale è stata presentata la proposta di legge n. 56” – afferma il consigliere di minoranza Angelo Roccotelli – in buona sostanza questa proposta di legge andrebbe ad abolire le distanze minime dai punti sensibili previsti dalla legge precedente”.
La mozione chiede al Comune di farsi portavoce in Consiglio Regionale, affinché la legge precedente non venga modificata per il bene dei cittadini piemontesi: “Si sta parlando di un problema sanitario, di una malattia” continua il consigliere spiegando che “liberalizzare queste attività è molto pericoloso […] colpisce le fasce più deboli, sopratutto anziani e giovani“.
La vicesindaca Paola Babbini ha affermato: “La nostra amministrazione, come quelle precedenti, si sta impegnando al contrasto del gioco d’azzardo” e concorda sulla difesa della legge così come formulata perché “riduce l’offerta del gioco d’azzardo limitando gli orari di gioco e di distanza dai punti sensibili“.
Si dichiara favorevole alla mozione comunicando l’adesione del Comune al progetto “Se vecchiaia sapesse” insieme ai Comuni di Almese e Condove, che ha l’obiettivo di prevenire la dipendenza dal gioco d’azzardo.
Anche la capogruppo del Movimento 5 Stelle Tatjana Callegari si dichiara favorevole alla mozione: “Mi fa piacere che anche l’amministrazione comunale accolga positivamente e si faccia promotrice della proposta“. 
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.