CANONI IDRICI: 6,1 MILIONI PER LA PROVINCIA DI TORINO, MARIN: “AUTONOMIA PER I TERRITORI”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’UFFICIO STAMPA DEL CONSIGLIERE REGIONALE VALTER MARIN

TORINO – È stata approvata nella seduta del consiglio regionale di mercoledì 29 luglio la proposta di legge che ha come oggetto il trasferimento dei canoni idrici. Tra le funzioni attribuite dalla nuova legge ai territori piemontesi vi sono previste la pianificazione, la programmazione e la tutela della rete idrografica, le linee di intervento per la difesa del suolo, l’educazione e la comunicazione ambientale e la redazione e audizione di Piani Forestali Territoriali.

La provincia di Torino porta a casa 6,1 milioni di euro e interventi a favore dei territori montani, con grande soddisfazione del consigliere regionale Valter Marin (Lega Salvini Piemonte) che dichiara: “Finalmente una legge che nello spirito dell’autonomia restituisce ai territori benefici economici e ambientali. Grazie all’approvazione dell’emendamento sulla ripartizione dei canoni idrici verranno altresì destinate risorse da dedicare alla manutenzione ordinaria e straordinaria e messa in sicurezza delle strade di montagna”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.