CONCERTO A CONDOVE CON IL DUO FAURÈ

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

Riceviamo dagli AMICI DELLA CHIESA DI SAN ROCCO 

CONDOVE – Il Gruppo “Amici Chiesa di San Rocco” di Condove (attivo da alcuni anni nella valorizzazione del patrimonio artistico del territorio) apre le porte alla Musica. Accanto alle arti figurative, che sono la cifra della promozione culturale di questo vivace gruppo di volontari, da quest’anno la chiesa romanica di Condove ospiterà anche concerti.

L’esordio di questa nuova sperimentazione artistica è fissato per venerdì 6 luglio alle ore 21 nell’ambito del programma per la Festa Patronale con il concerto del Duo Fauré composto da Antonella De Franco all’arpa e Davide Pettigiani al violoncello. Un insolito ensemble cameristico con un programma che spazia dal Barocco al Novecento. Si eseguiranno musiche di J. S. Bach, A. Marcello, G. F. Handel, C. P. E. Bach, M. Bruch, C. Gounod, G. Fauré.

Il Duo Fauré nasce dalla passione di due giovani concertisti di talento e dall’idea di accostare due strumenti, strutturalmente e timbricamente differenti ma di natura molto versatile, la cui unione dà vita ad un suono delicato e potente al tempo stesso; suono che la splendida acustica della chiesa di San Rocco non mancherà di esaltare.

Il programma, ricco e accattivante, prevede brani scritti per questo specifico ensemble, brani solisti e trascrizioni e adattamenti da partiture orchestrali o per pianoforte. L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

L’evento musicale è stato realizzato con il patrocinio del comune di Condove, Valle di Susa Tesori e Cultura Alpina, Fondazione Mario ed Anna Magnetto in collaborazione con l’Associazione Turistica Pro Loco Condove.

ANTONELLA DE FRANCO

Nata a Torino nel 1993 ha iniziato lo studio dell’arpa con la professoressa Gabriella Bosio presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino, dove si è laureata nel 2014 con una votazione di 110 e lode. Durante il biennio si è perfezionata anche con la professoressa Annie Lavoisier al Conservatoire Royal de Bruxelles attraverso il progetto Erasmus. Nel maggio 2016 ha concluso il “Master en interprétation concert” alla Haute Ecole de Musique de Lausanne sotto la guida della professoressa Letizia Belmondo e attualmente segue un corso con il professore Fabrice Pierre.

Nel maggio 2017 è risultata idonea all’audizione per Iª arpa con obbligo della IIª nell’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento e nell’aprile 2017 ha vinto l’audizione per IIª arpa con obbligo fila e Iª nell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai. Collabora con diverse orchestre tra cui l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, l’Orchestra sinfonica nazionale della Rai, l’Orchestre de Chambre de Lausanne, l’Orchestra Haydn  di Bolzano e Trento e l’Orchestra sinfonica di Asti. Ha suonato sotto la direzione di noti direttori tra cui: James Conlon, Christopher Franklyn, Juraj Valčuha, Josep Pons, Joshua Weilerstein, Fabien Gabel, Christian Zacharias, Elim Chan, Benjamin Bayl, Nicola Piovani, Thierry Fischer e molti altri.

È borsista De Sono dal 2015 e collabora con l’orchestra dell’Associazione per diverse occasioni. Grazie a quest’ultima è stata anche selezionata per l’assegnazione del Premio “Inner Wheel”. Con l’Orchestre des Continents diretta da Thierry Fischer si è esibita al Paléo Festival Nyon e a Singapore al Théâtre de l’Esplanade nel luglio 2015.

Nell’ottobre 2015 è risultata idonea all’audizione di prima arpa con obbligo della seconda al Teatro C. Felice di Genova e ha vinto la borsa di studio del Progetto Talenti Musicali 2015 e 2016.

Ha ottenuto diversi premi in concorsi nazionali ed internazionali tra cui il Concorso “Giovani Talenti della Musica” Soroptimist International D’Italia, il concorso internazionale di arpa “Valentino Bucchi”, il Concorso Internazionale “Luigi Nono” di Venaria Reale e molti altri.

Ha preso parte a numerose Master Class e stage di perfezionamento con Gabriella Dall’Olio, Marie-Pierre Langlamet, Emmanuel Ceysson, Letizia Belmondo, Margherita Bassani, Chatrine Michel e Park Stickney.

DAVIDE PETTIGIANI

Nato a Moncalieri nel 1990, ha cominciato lo studio del violoncello a cinque anni con il Maestro Antonio Mosca presso l’Istituto Suzuki di Torino. Ha proseguito gli studi musicali presso il Conservatorio “G. Verdi” della medesima città dove si è diplomato con il massimo dei voti e lode. Si è perfezionato al Mozarteum di Salisburgo con i Maestri Julius Berger ed Umberto Clerici.

Ha seguito i corsi e le lezioni di Enrico Bronzi, Moray Welsh, Melissa Phelps, Patrick e Thomas Demenga. Ha studiato con Umberto Clerici presso l’Accademia di Musica di Pinerolo e ha conseguito – entrambi con lode – il “Master of Arts in Music Performance” nel 2013 ed il “Master in Specialized Music Performance” nel 2015, presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano, sotto la guida del M. Johannes Goritzki.

Viene regolarmente invitato a suonare in Marocco per Fes Festival, ed ha effettuato diverse tournée con l’orchestra Sinfonica Nazionale della Rai. Collabora con diverse orchestre italiane come L’Orchestra Sinfonica nazionale della Rai, Orchestra del Teatro Regio di Torino, Orchestra del Gran Teatro La Fenice di Venezia; è spesso invitato in veste di primo violoncello presso l’orchestra da Camera di Lugano e l’orchestra Perpetuum Mobile. Suona con direttori quali Semyon Bychkov, James Conlon, Juraj Valčuha, John Axelrod, Gianandrea Noseda e Eiji Oue. Tiene regolarmente recital come solista e camerista in Italia, Svizzera, Austria, Marocco e Israele.

Ha vinto un concorso internazionale che gli ha conferito la posizione di principal cello presso la Israel Netanya Kibbutz Orchestra per la stagione 2016 – 2017, diventando cosi la prima parte più giovane dell’orchestra. Collabora anche in veste di primo violoncello solista con il Tel Aviv Soloist Ensamble.

Nel Febbraio 2017 ha tenuto un concerto ed una masterclass presso il Cayman Arts Festival, alle Isole Cayman. Recentemente, è stato selezionato come co-principal cello presso l’orchestra del teatro dell’opera di Göteborg e ha vinto il concorso per sub-principal cello presso la Suzhou Symphony Orchestra.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.