FOTO / BARDONECCHIA REGINA DEL GRANDE SCI: TRIONFA PETER FILL, LA STUFFER A SORPRESA SUPERA SOFIA GOGGIA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di THOMAS ZANOTTI

BARDONECCHIA – Dal 29 al 31 marzo si è tenuta la tre giorni dei Campionati Italiani di Sci Alpino che si sono disputati sulla Pista 35 dello Jafferau dedicata a Ferruccio Bosticco. Nel primo pomeriggio del 31 presso il Palazzo delle Feste ha avuto luogo la premiazione delle gare. La bolzanina che milita in Coppa del Mondo Verena Stuffer ha trionfato nella Discesa Libera femminile, bissando il secondo titolo nazionale dopo quello ottenuto nel 2014. La portacolori del Centro Sportivo dei Carabinieri ha ribaltato completamente la situazione nella frazione conclusiva, precedendo la favorita della vigilia Sofia Goggia (13 podi in quest’ultima stagione della Coppa del Mondo) dopo che la bergamasca era in testa nella prima gara svoltasi il 30 marzo.

LE FOTO DA BARDONECCHIA (di Michele Fassinotti e Thomas Zanotti)

Al terzo posto si é classificata la livignasca Jole Galli. In campo maschile Peter Fill ha fatto capire a tutti che la velocità è nel suo dna fin dalle prove di ieri, quando ha segnato il miglior tempo. Quest’oggi il carabiniere di Castelrotto (Bolzano) ha confermato con la vittoria il suo primato nella classifica di specialità in Coppa del Mondo appena conquistato di recente per la seconda volta consecutiva.

Si è imposto nella gara disputata sulla distanza delle due manches davanti all’alpino Guglielmo Bosca e all’altro azzurro Dominik Paris, entrambi tra i big della nazionale italiana. Come per la Stuffer anche per Fill si tratta del secondo trionfo agli Italiani dopo quello conquistato nel 2014.

Purtroppo nella giornata di ieri va anche ricordata la brutta caduta di Elena Curtoni durante la prima gara della Discesa Libera. A pochi metri dal traguardo, la ragazza di Morbegno (Sondrio) ha riportato un trauma alla tibia con frattura al malleolo sinistro e una ferita al polso sinistro. La più giovane delle sorelle Curtoni dovrà portare il gesso per un mese e dovrà attendere tre mesi prima di ritornare alla piena attività agonistica.

Durante la premiazioni sono stati assegnati altri titoli importanti. Nei giovani il successo per le ragazze è andato a Nicol Delago delle Fiamme Gialle che ha preceduto al traguardo Elena Dolmen dello Sci Club Domegge e la sorella Nadia Delago proveniente dallo Sci Club Gardena Raiffeisen.

Per i ragazzi la gara era valida anche per il Gran Premio Italia Seniores, riservato a tutti coloro che non fanno parte di squadre nazionali e che ha visto il successo di Paolo Pangrazzi davanti a Davide Cazzaniga e Nicolò Molteni. Quest’ultimo si è imposto nella graduatoria dei giovani (nati fra il 1996 e 2000 che non fanno parte di squadre nazionali) su Matteo Vaghi e Federico Tomasini.

Infine nel Gran Premio Italia Aspiranti (nati nel 1999 e 2000 che non fanno parte di squadre nazionali ma che valeva anche per il titolo nazionale) si è registrato il trionfo di Mattia Cason, davanti a Matteo Franzoso e Tommaso Canclini.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.