FOTO / CONDOVE, BILANCIO OK PER GELATIAMO, PENALIZZATO IL “VALSUSA OUTDOOR EXPO”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di NORMA RAIMONDO (foto LETIZIA DIAFERIA)

CONDOVE – 1800 coppette di gelato smerciate, un buon via vai, qualche goccia di pioggia che ha solo infastidito i passanti senza costringerli alla fuga. Si chiude con un bilancio in attivo la terza edizione di Gelatiamo, andata in scena lo scorso week-end dopo il rinvio di una settimana dovuto al maltempo. “I più penalizzati sono stati gli organizzatori del Valsusa Outdoor Expo con le loro bici – commenta Paolo Montanaro, presidente della Pro loco – perché il rinvio ha un po’ ridotto l’afflusso di gente intenzionata a testare l’offerta, ma tutto sommato possiamo dirci soddisfatti a pieno titolo della riuscita dell’evento nella sua globalità”.

Spazio ce n’è stato per tutti i gusti, e non stiamo parlando solo di creme e frutta: mostre pittoriche, danza, sport, conferenze, concerto degli Eleven Floyd, giostre e trenino per i più piccini, l’offerta è stata ampia e variegata. E a tirarsi su le maniche e darsi da fare, oltre ai mastri gelatieri Alessandra Gnan, Nicola Ferri, Rocco Petrosino e Gianluca Re che hanno prodotto quantitativi di invitanti bontà, sono stati in tanti: dai volontari agli espositori, cui si sono aggiunti i ragazzi dell’istituto alberghiero Formont di Oulx che hanno distribuito gratuitamente macedonia e biscottini.

“Li avevamo già coinvolti in occasione della fiera della Toma – precisa Montanaro – ma era stata una cosa un po’ improvvisata. Questa volta li abbiamo voluti con noi allo stand della Pro loco e meriterebbero un encomio a parte solo per il loro impegno”. Tra i visitatori della rassegna anche l’onorevole Daniela Ruffino ed una delegazione francese giunta da St. Michel de Maurienne con cui Condove è gemellata. “Stiamo rafforzando i rapporti con i cugini francesi che negli ultimi anni si erano un po’ raffreddati – prosegue Montanaro – ed abbiamo saputo che anche St. Jean de Maurienne, cittadina vicina alla nostra gemellata, ha un istituto alberghiero simile al Formont. Sarebbe bello che anche tra gli studenti si creasse un rapporto di fratellanza, lavoreremo per far sì che si concretizzi qualcosa di valido in un imminente futuro”. Archiviata anche quest’edizione di Gelatiamo con il sorriso, già si lavora, quindi, per le iniziative dei mesi a venire.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. Il rinvio dell’ultimo minuto da parte di alcuni gelatai onnipotenti con la scusa del mal tempo é stata una grande mancanza di rispetto per tutti gli altri e per Chi si é prodigato per creare eventi a condove.
    Non seguire ciò che è stato deciso insieme per probabili comodità proprie non è da gelatai ma é una figura da cioccolatai…

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.