GIAVENO, CROLLA IL CONTROSOFFITTO NEL NUOVO AMBULATORIO / FOTO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

GIAVENO – Crollato il controsoffitto nella nuova ala del polo sanitario di Giaveno, inaugurata poco più di un anno fa e costata oltre 5 milioni di euro. Da subito la struttura presentava dei problemi circa lo scarico del sistema fognario, nello specifico i bagni erano mal funzionanti e un servizio igienico, al primo piano, risultava esser perennemente fuori servizio.
Adesso però lo staff e i pazienti rischiano di vedersi crollare letteralmente il soffitto addosso, come denuncia una guardia medica su Facebook: “Ennesima buona notizia dal Polo Sanitario di Giaveno, questa volta è crollato il controsoffitto dell’ambulatorio della guardia medica. Per fortuna non c’erano pazienti perché le macerie sono proprio crollate sulle sedie dove li facciamo accomodare, il collega di turno ha schivato i detriti per qualche metro….pare che la colpa sia di un’infiltrazione – e continua – Non solo, non avendo la Guardia Giurata, da qualche mese siamo sottoposti ai rischi provenienti dall’esterno, ora ci sono anche i rischi provenienti dalla stessa struttura dove siamo alloggiati”.

Le foto scattate nell’ambulatorio fanno capire bene la gravità della situazione e i problemi legati alla costruzione dell’edificio: “La nuova ala dell’ex ospedale non solo non è stata terminata, ma quel che è stato fatto evidentemente non è stato fatto nella maniera migliore… allora chi ha la responsabilità di aver costruito una nuova ala sovradimensionata proprio mentre si decideva di chiudere l’Ospedale e trasformarlo in Poliambulatorio con CAVS e PPI e soprattutto chi ha vigilato sulla sua costruzione visto che i problemi della nuova ala sono molteplici?…Alla faccia della struttura ad altissima tecnologia come era stato strombazzato da qualcuno in campagna elettorale e alla faccia dell’uccellaccio di sventura come ero stato definito allora e dell’allarmista come vengo definito oggi….in questa domenica ci si poteva far male…..forse sarebbe ora che la TO3 apra i cordoni della borsa e due lire nel nostro ex ospedale le investa”.

(Foto da facebook)

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.