LA “CASSA DA MORTO” CHE ROVINA IL PAESAGGIO DI SESTRIERE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

Un obbrobrio. Una “cassa da morto” in legno per far passare gli sciatori. È questo il pugno nell’occhio che si può vedere in questi giorni a Sestriere, in alta Val Susa. La foto è stata pubblicata su Facebook: dove una volta c’era il passaggio dell’ovovia che collegava il Col Basset con la frazione Borgata, la Vialattea ha realizzato una nuova discesa riservata agli sciatori, con una discutibile maxi-impalcatura in legno che rovina tutto il panorama, salendo lungo la strada 23.

Un’opera ormai realizzata, ma che sta facendo discutere: “Ecco un’altra bruttura a rovinare le nostre montagne – commenta sul popolare social network un utente – si spostano milioni di metri cubi di terra, bulldozer e escavatori per mesi interi, si tagliano migliaia di alberi si fanno strade dappertutto, e i signori ambientalisti non si vedono…poi passi per un sentiero con un trial e sei un delinquente! Perché dicono c’è la fauna da tutelare, per loro invece la fauna non esiste… forse la follia stà prendendo il posto del buon senso”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

  1. Il paesaggio di Sestriere è già stato irrimediabilmente compromesso da orrendi condomini realizzati in tempi passati e pure recenti.
    Il ponte è utilissimo e non deturpa alcunché.
    Finitela con queste sciocche e sterili polemiche.

  2. Parliamo di un paese il cui simbolo è una torre di cemento simil-altoforno. E il problema sarebbe un ponte rivestito di legno? Ma ‘ndeve a cate’ ‘n casul!

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.