LA LETTERA: “ADDIO SANDRO, GRANDE AMICO MIO….”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di GERARDO PERRY

VAIE – Ci siamo conosciuti 22 anni fa, mi acquistava le caldaiette e il rapporto di lavoro fu subito speciale. Io poco esperto e lui tecnico con anni già nel settore, quell’uomo aveva una caratteristica che altri non possedevano del tutto, era umile, mi aiutava, mi consigliava, mi rimproverava ed era iniziata una storia di amicizia autentica.

Sandro adorava essere utile per gli altri, io appena avevo un momento libero lo chiamavo e ci vedevamo al bar. Ho stimato in lui la decisione che ci metteva nel fare le sue scelte,anche difficili. Mi parlava della moglie, dei figli e negli ultimi anni ne era veramente orgoglioso. Mi seguiva sempre,anche se cambiavo rappresentanza, lui iniziava con me, sempre insieme.

Lo sentivo spesso, ieri all’ora di pranzo ho provato a chiamarlo, ma Sandro non rispose. Quando ho saputo, ho fatto gasolio, da Torino son andato nei suoi luoghi, come se dovessi salutarlo per l’ultima volta, pioveva ma in un baleno arrivai, ho pregato per lui e sono rientrato a casa.

Non posso dimenticare la tua persona, spero di incontrarne tante persone come te.

Ciao Sandro.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.