LA LETTERA / TAV, MA I LAVORI A CHIOMONTE NON DOVEVANO FINIRE NEL 2015? SE SONO A METÀ, COME FANNO A TERMINARE L’OPERA IN 12 MESI?

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

di RICCARDO HUMBERT

Generalmente ricorro all’uso dell’ironia, del sarcasmo – sempre entro i limiti dell’educazione – e dell’iperbole, ma ora, di fronte ad asserzioni semplicemente paradossali, non posso fare a meno di lasciare da parte tali caratteristiche, per cercare di essere il più diretto possibile.
Che viviamo in un paese in cui la menzogna è pane quotidiano pare essere ormai accettato da tempo, ma c’è un limite anche alla sopportazione della dignità umana.
Quando i responsabili della Telt sbandierano ai giornali che il tunnel geognostico sarà finito entro i tempi prestabiliti (fine 2016) e che i lavori procedono secondo tabella di marcia, insultano me come cittadino e come valsusino.
E’ pur vero che l’italiano ha la memoria corta, ma se non sbaglio i lavori sarebbero dovuti terminare entro il 2015 e i terreni restituiti ai cittadini.
Se non vado errato – e non lo vado, poiché loro stessi confermano – l’opera è a malapena a metà, dunque ci stanno dicendo che scaveranno in un anno quello che hanno scavato in due. Questa volta l’uso del paradosso lo lascio a loro, gli riesce così bene!
In quanto alla ventilata idea di iniziare la costruzione del tunnel di base proprio da Chiomonte, cozza smaccatamente con le promesse grazie alle quali hanno ammansito la popolazione, per fare accettare lo scavo.
Tre menzogne in un colpo solo, paghi due e prendi tre, e mi fermo qui.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

  1. Se l’autore della lettera avesse mai aperto il progetto avrebbe scoperto che:

    (1) La data di fine scavo del tunnel (e non fine lavori) è sempre stata fine 2017. Il cronoprogramma parla chiaramente di 89 mesi di cantiere con chiusura a Novembre 2018.
    (2) Nell’ultimo anno sono stati scavati 2200m.
    (3) Lo scavo è arrivato oltre i 3900m.
    (4) La parte obbligatoria del tunnel è solo di 5765m mentre la restante parte è opzionale (7567m).
    (5) Al ritmo dell’ultimo anno e mezzo lo scavo sarà finito a metà 2017, ovvero con 6 mesi di anticipo.

    Per cui in una cosa ha ragione: si sbaglia.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.