LETTERA / AVIGLIANA, POLEMICA SULL’ANTENNA SUL CASTELLO E I BANDI DI GESTIONE DESERTI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ANTONIO SPANÒ (Capogruppo ADESSO AVIGLIANA)

AVIGLIANA – Nell’ultima seduta di Consiglio Comunale, svoltasi in due sessioni il 30 settembre e il 2 ottobre, abbiamo portato, come sempre, il nostro contributo. Tre interrogazioni e una mozione (approvata all’unanimità).

POLO SANITARIO

Abbiamo interrogato il sindaco rispetto all’azioni a tutela del presidio sanitario locale. L’interrogazione risaliva al giugno scorso, ma solo a diversi mesi di distanza c’è stato modo di discuterla. Come abbiamo fatto notare anche in merito alla mozione presentata dall’amministrazione in merito alla difesa dei servizi della Casa della Salute (su cui abbiamo con senso di responsabilità votato Sì), “non si considera che i tempi contano e non si può sempre arrivare a fare (tardi) solo per poter dire di aver fatto”. Da parte della maggioranza, invece che accogliere la nostra disponibilità a un lavoro comune sul tema, abbiamo assistito alle solite strumentalizzazioni politiche. Peccato.

ANTENNA SUL CASTELLO

Volevamo capire perché proprio da parte di chi si autoproclama attento alla tutela del paesaggio e dei beni culturali (tra il dire e il fare, però, come recita il proverbio, è ampio il mare) si sia ritenuto che “sfigurare” uno dei simboli storici della città non fosse un problema (e poco si faccia, nonostante si sia votato a favore di uno nostra mozione di molti mesi fa in questo senso). Speravamo di capirlo, ma le risposte (come sempre) sono state tese ad alzare cortine fumogene. Vorrà dire che, essendo così orgogliosi del proprio operato, sui loghi che riprendono le vestigia del Castello si dovrà inserire anche il disegno dell’antenna.

CHIOSCO NEL PARCO EX AREA RIVA, ENNESIMO INSUCCESSO DI UN BANDO

Altra interrogazione preparata già in giugno, quando ancora non si sapeva (ma era facile prevederlo) che il bando per la gestione sarebbe andato deserto. L’assenza di una visione adeguata della città assomma un altro risultato negativo. Per richiamarne altri: Casa Vacanze (nessun gestore), ex-Tritolo (nessun gestore), impianti sportivi in via Suppo (caos nella gestione e idee sempre prive di prospettiva) ed ex-caserma Finanza (acquisto senza alcuna idea di destinazione).

DISTRETTO DEL TURISMO A TORINO, SI COINVOLGANO TUTTI I TERRITORI DELLA CITTÀ METROPOLITANA

Tutti hanno votato la nostra motivata richiesta in questo senso. Il turismo resta però per la nostra Avigliana, un nervo scoperto. Avevamo proposto di elaborare insieme una proposta per quest’estate e per il successivo periodo in cui l’emergenza sanitaria ridimensiona le aspettative del settore e le abitudini delle persone. Stiamo ancora aspettando, altro che apertura alla collaborazione.

Abbiamo, poi, sollevato i dubbi sulla decisione di destinare 850.000 euro ad interventi sugli impianti sportivi, tutti indirizzati alla pur positiva opportunità dei Campionati Europei 2021 di Baseball, come sempre: senza confronto e alcun coinvolgimento delle opposizioni.

 

 

 

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. Piuttosto di lamentarvi perchè al bando di gestione non avete partecipato voi? Se è vero che credete nella città avreste dovuto farlo…..
    Facile parlare….

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.