LETTERA DI UNA VALSUSINA: QUANTO È DIFFICILE CHIEDERE LA CASSA INTEGRAZIONE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
di DANIELA MANGIONE
SANT’ANTONINO DI SUSA – Gentile ValsusaOggi, da lunedì in Piemonte sarà possibile ricevere l’anticipo della cassa integrazione tramite la banca Sanpaolo. Secondo quello che scrivono sul sito internet della Regione Piemonte, bisogna recarsi presso le filiali della banca Sanpaolo, aprire un conto online e fare la richiesta.
Ieri abbiamo provato a farlo, chiamando una filiale Sanpaolo della Valsusa (essendo residenti a Sant’Antonino di Susa, abbiamo telefonato a Condove). La signora gentilmente ci ha spiegato che si tratta di una cosa nuova e ci ha fornito altre informazioni.
In più ci ha spiegato che dovevamo rivolgerci alla filiale di Borgone Susa. Perciò abbiamo chiamato subito la banca di Borgone. Ma al telefono nessuno ha saputo darci informazioni in merito e ci hanno detto che non sapevano niente.
Allora ci siamo messi al pc, abbiamo cercato sul sito internet della Sanpaolo, dove ci sono tutte le informazioni. È possibile trovare la modulistica e, come da consiglio della signora della banca di Condove, abbiamo deciso di aprire un conto online.
Ma dopo averci provato per quasi tutta la serata, ci abbiamo rinunciato: è impossibile farlo. Questa mattina abbiamo chiamato di nuovo la banca di Borgone. Ci hanno promesso che si informavano e che ci avrebbero fatto sapere. Chiedo cortesemente, tramite questa lettera,  alle banche di aggiornarsi.
Sul sito della Sanpaolo è tutto spiegato per bene, mi chiedo come mai i dipendenti non siano abbastanza informati. Da lunedì si troveranno molte persone che non hanno la più pallida idea di come richiedere la propria cassa integrazione.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

4 COMMENTI

  1. Non sarebbe molto più sbrigativo interessare l’agenzia delle entrate, ( per una volta agenzia delle uscite) loro hanno tutte le denunce dei redditi e non ci sarebbero da fare tutti gli accertamenti che le banche fanno?

  2. Possibile che non vi siate accorti del governo (compresi i precedenti) che abbiamo ? Dove da una parte danno e dall’altra tolgono , oppure se costretti mettono cavilli burocratici e disinformazione come barriere . Svegliamoci gente

  3. Se i conti correnti on line avessero le spese di gestione come gli altri sarebbe possibile aprirli anche con i segnali di fumo…

  4. Buongiorno mi spiace si dica che gli impiegati non siano informati. Lavoro in uno studio di consulenza e non è facile stare dietro a tutte le richieste dei clienti (che pretendono di avere tutto e subito) e capire cosa prevede il decreto, visto che tutti i giorni ci sono novità e correzioni.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.