LETTERA / OULX E LA STRADA PERICOLOSA, IL COMUNE INTERPELLA L’ANAS

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

LETTERA FIRMATA

OULX – Sulla situazione di corso Ortigara a Oulx e da parte dei 362 firmatari informiamo che abbiamo inviato una lettera ai seguenti Enti: Amministrazione Comunale di Oulx, Polizia Municipale di Oulx, Anas Città Metropoitana di Torino e Anas sede di Roma.

In seguito è intercorsa una cordiale telefonata con il sindaco di Oulx, Andrea Terzolo il quale ha garantito che avrebbe sentito l’Anas competente e già ci sottolineava le difficoltà di realizzazione di quanto abbiamo richiesto. Avremmo piacere anche noi poterci confrontare direttamente con gli Enti preposti.

Avendo riscontrato che su questa strada ultimamente si sono verificati due incidenti, e non da poco, contiamo su dei controlli della velocità (limite 40 chilometri orari) più frequenti e la pulizia delle canaline che sono invase da una folta vegetazione (di competenza di un solo Ente). Appena si muoverà qualcosa vi aggiorneremo.

Lettera

 

 

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

15 COMMENTI

  1. L’unico punto di Corso Ortigara dove è impossibile ripristinare i marciapiedi è tra l’incrocio con Corso Monte Nero e il n° 14 di C.so Ortigara. Lì le case sono a filo strada e non vedo come si possa costruire un marciapiede.
    Per il resto del percorso, da dopo la intoccabile proprietà Montabone , una sistemazione ci starebbe anche . Basterebbe spendere un pò di soldi e utilizzare gli spazi liberi per una asfaltatura decente, sacrificando anche un metro del’inutile giardinetto della Caserma.
    Ma ci vorrebbe anche un pò di controllo – oggi inesistente – sul malcostume dilagante di turisti e locali che parcheggiano dove gli pare, in particolar modo sui marciapiedi di Corso Torino, davanti a Montabone e alla panetteria, attorno al Punto Spesa e nei negozi della strettoia. I vigili? Tutti al coperto a fare servizi amministrativi e la gente a piedi deve percorrere la strada invece del marciapiede…

  2. Almeno puntellare una serie di dossi artificiali? Non pochi, il giusto per rallentare di molto il traffico fintanto che non si progetti un cavalcavia .

  3. Scusa Franco Claudio, ma evidentemente non sei di Oulx. Il sottopasso davanti alle Baite è stato costruito anni fa , in alternativa ad un antieconomico passaggio a livello, per consentire il passaggio ai mezzi dei proprietari dei terreni agricoli.
    La strada asfaltata finisce nei prati, subito sotto l’autostrada.
    Qui si parla dei problemi di Corso Ortigara e sono almeno 15 anni che si parla del sottopasso . Il cavalcavia è stato preso in considerazione e subito scartato. Impossibile da costruire.
    Se ti interessa, puoi andare su http://www.oulx.org e, aprendo ” Informazioni”, leggere una nota del 2013 (!) che naturalmente è rimasta lettera morta.
    Tutte le Amministrazioni che si sono succedute hanno promesso la sistemazione della viabilità pedonale e la costruzione del sottopasso ma, una volta eletti, se ne sono dimenticati…

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.