OSPEDALE DI SUSA, LA PROTESTA DI UNA PAZIENTE AL PRONTO SOCCORSO: “LASCIATI DI SERA AL FREDDO, CON IL CONDIZIONATORE ACCESO. CHE SENSO HA?”  

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

RICEVIAMO DA UNA LETTRICE

Buongiorno, non sono la classica persona che si lamenta ma in questi giorni ho deciso di raccontare la mia esperienza negativa presso il pronto soccorso di Susa. Martedi 8 dopo essermi presentata per dei malori Mi sono trovata a dover stare al freddo, alle otto di sera , nonostante la temperatura esterna non fosse proprio estiva, infatti all interno sia dei locali dell’ospedale che nella sala d’aspetto era presente l’aria condizionata. Appena ho avuto l’occasione ho chiesto ad un infermiere se era possibile spegnere i condizionatori, siccome non ero la sola a lamentare la presenza di aria fredda, la risposta che è ho ricevuto la seguente : ” Non è possibile perché decide la direzione”.

La cosa mi ha molto stupito, primo perché la gente che sta male non ha bisogno di freddo e non è un medico che lo deve dire, secondo perché oltre i problemi di salute che presentavo il giorno dopo ho avuto febbre e raffreddore quindi al posto di risolvere un problema ne ho aggiunti altri. Volevo condividere con i cittadini e utenti dell’ospedale questo episodio perché se non si ha potere nemmeno su dei condizionatori dove andremo a finire?

Carolina

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. Buon pomeriggio a tutti,cosa dire risparmiare in queste cose quando sono inutili aiuta tutti.dare il potere al capo sala di turno per la decisione,visto il cambiamento climatico anche orario in tempi,e risparmiare facendo in modo di saper risparmiare per investire,non dico per assunzioni che la cosa e complicata e ampia,ma rivolto al al sig direttore generale,almeno mantenere tutti i reparti della struttura ospedaliera,in particolare il reparto dei nuovi ,arrivati maternità .Che dire a tutti speriamo di non averne bisogno,altrimenti entriamo malati usciamo peggio.
    ,

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.