PANICO IN PIAZZA SAN CARLO, LA TESTIMONIANZA DI UN VALSUSINO: “LA GENTE URLAVA «CI AMMAZZANO TUTTI», CI SONO TANTI FERITI”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

TORINO – “Molte persone urlavano “qui ci uccidono tutti”..è arrivata una fiumana di gente, ci sono feriti!!”. ValsusaOggi ha contattato poco fa un giovane valsusino residente a Susa che questa sera era a Torino, in Piazza San Carlo, per assistere alla finale di Champions League Juventus-Real Madrid trasmessa sul maxi schermo. “Nel momento in cui la gente è scappata da Piazza San Carlo io mi ero già spostato in via Lagrange – spiega il ragazzo – all’improvviso è arrivata una fiumana di gente, tanti erano escoriati i feriti sono a centinaia. I miei amici che erano rimasti in mezzo a piazza San Carlo si sono feriti tutti. Scappando dalla piazza la gente ha abbandonato gli effetti personali  come occhiali, zaini, ecc.. Ora la polizia prova a individuare i proprietari. La gente ha perso le scarpe correndo via“.

Le scarpe abbandonate

Vestiti e indumenti
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

9 COMMENTI

  1. Gente senza midollo. Basta fare bum!; con un sacchetto di carta , e tutti si ammazzano per scappare. Se ci fosse una guerra come l’hanno vissuta i nostri nonni ; che farebbero? Rimettere la leva obbligatoria l’addestramento formale!

    • Primo, a fare il militare ci vada lei, non tutti aspirano a imparare ad uccidere. Secondo, in un periodo di guerra come stiamo vivendo a causa del terrorismo, evidentemente non è stato fatto abbastanza per la sicurezza, bisognava per lo meno vietare le bottiglie di vetro. E terzo, vista l’epoca che stiamo vivendo, quando possibile meglio evitare la calca.

      • Primo secondo terzo e dolce. Lei ogni fine settimana mi fa divertire con i suoi commenti. Ha scritto tre cose tutte differenti tra loro. Siamo in guerra ma i militari non ci servono. Il vetro è la maggior cause di morte. Se vuole vincere una guerra nascondendosi nelle grotte come i nostri antenati faccia pure.

  2. Aggiungerei bigotta ! Oh professoressa se preferisce , visto che pensa di dare lezioni di vita e basta sempre difendere gli idioti , non sono tifoso di nessuno ma basta dire che sono tutti della Juve questi feriti , pensate che sono riusciti a farsi un attentato da soli ridicoli italiani ha ragione chi dice pecore anzi le pecore sono ordinate è solo per rendere l’idea buona sera a tutti.

  3. Commenti decisamente divergenti.
    Vorrei tentare un riavvicinamento con tre semplici riflessioni.
    Qual’è il grado di civiltà che riesce a comunicare un sodalizio sportivo che si ritrova tifosi del genere?
    Non sto accennando al fuggi fuggi generale ma alla distesa di cocci di vetro.
    Lasciando in pace le miti pecore, di quale specie è l’animale che non riesce a gestire i propri rifiuti neppure per una manciata di ore?
    Qual’è la ragion d’essere del tifoso di un sodalizio sportivo che si compra regolarmente il campionato nazionale e altrettanto regolarmente rimedia figure meschine in ambito sovranazionale?

    Un acuto pensatore ha recentemente dichiarato di tifare per il baech volley, non per una squadra in particolare ma per entrambe le presenti in campo.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.