RIFIUTI SUI TERRENI A CESANA: “MULTE IN ARRIVO”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

CESANA TORINESE – Il Comune di Cesana Torinese dice stop all’abbandono di rifiuti sul territorio comunale sia su suolo pubblico che privato. Una situazione che non può più essere accettata come conferma il Sindaco Roberto Vaglio: “Purtroppo, a seguito di alcune segnalazioni pervenute all’Amministrazione Comunale sia da parte di privati cittadini, residenti e turisti, che da organi di Polizia, è emerso che in alcune aree del territorio comunale del Capoluogo e delle Frazioni sono presenti accumuli indiscriminati di materiali vari (prodotti per l’edilizia, lamiere, calcinacci, tubi in plastica, legna, pietre, nonché alcune costruzioni in lamiera e/o legna ) che danno del Nostro Comune una cattiva immagine sia ai turisti che frequentano la nostra cittadina e le sue borgate sia agli automobilisti in transito”.

Una situazione non nuova come ribadisce ancora il Sindaco Vaglio: “A seguito di alcune verifiche degli uffici comunali, tali situazioni di degrado risultano prorogarsi da svariati anni e questo non può essere accettato. Cesana Torinese è una località la cui economia negli ultimi decenni ha orientato i propri interessi prettamente in ambito turistico e che, tra le prime in Italia, agli inizi del nuovo secolo aveva ricevuto la certificazione ambientale UNI EN ISO 14001 del proprio territorio quale riconoscimento per l’attenzione prestata alle problematiche legate alla salvaguardia ambientale. Dispiace quindi constatare che chifrequenta il nostro territorio o anche solo lo percorre debba trovarsi, a volte, di fronte a situazioni di disordine e sporcizia che minano l’immagine della nostra località che è ospita alcune manifestazioni di carattere internazionale, come il passaggio delGiro d’Italia e/o del Tour de France o nazionale, come la gara automobilistica “Cesana- Sestriere” ed il passaggio della garaciclistica “Sestriere- Colle delle Finestre”.

Il Sindaco Roberto Vaglio pertanto non è più disposto ad accettare questa situazione: “La nostra Amministrazione Comunale si rivolge agli autori di questi depositi ed ai proprietari dei terreni su cui questi insistono invitandoli a rimuovere tutte le situazioni di degrado che abbiamo riscontrato entro la fine del mese di maggio. L’Amministrazione, trascorso questo termine, provvederà a incaricare gli uffici comunali preposti (Polizia Locale e Ufficio Tecnico) e le altre Forze di Polizia (Carabinieri Forestali) per la verifica delle situazioni eventualmente ancora in essere con successivi provvedimenti sanzionatori secondo i termini di legge”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

10 COMMENTI

  1. Caro sig.Sindaco perchè alla rimozione non ci pensa il comune cui vengono pagate le tasse anche per questi compiti , ma soprattutto non chiede alle forze dell’ordine dei controlli più assidui sui colpevoli di tanta maleducazione .

    • Tipica mentalità italica quella di cercare di socializzare i costi delle mancanze proprie. Se permetti usare i terreni privati come discariche semi-abusive è vietato dalla legge, e come tale oltre a prenderti la multa lo ripulisci anche a spese tue!

  2. Incominciasse il comune a mantenere decentemente strade, strade secondarie, versanti pubblici, parco giochi, verde pubblico, sgombero neve intelligente,servizi seri di mobilità turistica, gestione seria del riscaldamento di propietà comunale, e avanti : l’ elenco è disastroso …..

  3. A Caprie in terreno di proprietà, ignoti hanno depositato fusti con liquido incerto. Avvisato il comune sono intervenuti senza addebitarmi spese o multe. Le sanzioni vanno applicate agli effettivi trasgressori, e non ai proprietari dei terreni, sempre che ne siano all’oscuro di tutto.

  4. E, visto che siamo in tema di cose che dovrebbero funzionare, perché la strada che costeggia il cimitero, via Alliaud, sono sempre perennemente posteggiate le auto dei residenti di quei paraggi, soltanto per dire che 2 auto che transitano in 2 direzioni inverse non possono passare e, ciliegina sulla torta il cartello di divieto c è solo che l hanno piegato e girato, e, non diteci che chi di dovere non l ha notato, e che dire poi dei mezzi auto, furgoni che non badano certo se sono in un centro abitato, velocita da aver paura a camminare a piedi
    E queste cose dovrebbero anche essere messe a posto, cosi come i mezzi che in piazza, meta veicolo risulta essere sulla strada di via Pinerolo, cosi che le auto che scendono devono allargarsi e crediamo sia pericoloso sia per i pedoni che per le auto che vanno nella direzione opposta
    Se poi vogliamo aggiungere che qualche auto fa la rotonda al contrario…..

  5. Arrivando a Cesana da Oulx, sulla sinistra, in un prato che costeggia la carreggiata, sorge come un monumento al degrado, un cumulo imponente di lamiere legna teli plastificato, vogliamo definirlo biglietto da visita ? E non è che una delle tante brutture di questo paese sulle quali questa amministrazione e le precedenti, hanno sempre sorvolato. E smettiamola di guardare al Trentino da citare ad esempio, è sufficiente transitare in quel di Salbertrand o Exilles dove la pulizia e la cura del territorio è di casa.

  6. E, per essere proprio ligi al dovere, sarebbe opportuno, magari constatare che nel tratto di via Alliaud, che costeggia il cimitero, le solite auto posteggiate ma, il problema è che 2 auto in transito, nei sensi opposti hanno difficoltà a passare e non ostante ci sia il cartello di divieto naturalmente piegato e girato e non crediamo che chi di dovere non possa averlo notato
    Inoltre in piazza Amedeo auto che occupano sempre meta carreggiata di via Pinerolo, in prossimità dei bidoni spazzatura, può essere pericoloso sia per i pedoni sia per i mezzi che scendono verso cesana ma poi la cosa abbastanza sorprendente e vedere ogni tanto auto che sfrecciano al contrario sulla rotonda e ci si meraviglia che incidenti non ce ne siano ancora stati
    Occorrerebbe inoltre per l incolumità dei passanti di mettere limiti di velocità nelle vie, quali via S Antonio,
    Via terzo Alpini
    via Alliaud, via Riccio, e tutte quelle vie all interno del paese perche forse hanno scambiato queste vie per un autostrada
    Si prendano provvedimenti se non altro per definire il paese “” civile “”
    ed evitare qualche investimento e la stessa cosa andrebbe fatta all entrata del paese mettere dei limiti di velocità sarebbe buona cosa

  7. E, se andassimo anche a dire ai proprietari delle auto posteggiate nel tratto di v Alliaud che costeggia il cimitero e dove un cartello che ne impedisce la sosta e stato piegato e girato, anche perché 2auto che passno in verso opposto hanno difficolta a transitare nello stesso momento, non credo che non lo si abbia notato
    Inoltre in p. za Amedeo sostano sempre vetture che occupano gran parte di v Pinerolo, e potrebbe essere anche pericoloso sia per i pedoni che per le auto che scendono verso Cesana, e non e proprio cosa normale
    Inoltre nelle vie interne del paese, auto, furgone vanno a velocità sostenute, sia in v terza Alpini, sia v s Antonio, sia v Alliaud, sia v Riccio, si vede che finche non scappa il morto va sempre tutto bene, al limite qualche gatto e anche questo non è cosa logica

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.