SCI IN VALSUSA: LA VIALATTEA APRIRÀ SOLO SESTRIERE, NEI FESTIVI IL NODO FRAITEVE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

COMUNICAZIONE DELLA SESTRIERES SPA

SESTRIERE – Gentilissimo Cliente, le disposizioni dell’ultimo DPCM, anche se non chiarissime, potrebbero far pensare all’apertura degli impianti sciistici a partire dal 7 gennaio prossimo.

Se quanto sopra fosse confermato, pur tra mille difficoltà non avendo potuto pianificare l’inizio della stagione e avendo perso il periodo dell’Immacolata Concezione e del Natale, La informiamo che entreremo in esercizio con un numero ridotto di impianti, circa 5 o 6 a Sestriere nei giorni feriali e circa 13 attorno al nodo fraiteve nei giorni festivi.

Data l’importante modificazione del servizio che Le metteremo a disposizione, Le comunichiamo la nostra disponibilità a rimborsare interamente quanto da Lei versato per l’acquisto dei Multi-Day Pass.

Laddove la cosa fosse di Suo interesse, La preghiamo di compilare il modulo di richesta rimborso che trova in allegato alla presente e inoltrarcelo tramite mail all’indirizzo info@vialattea.it entro e non oltre il prossimo 20 dicembre.

Evidentemente la richiesta di rimborso non inciderà sulla fidelizzazione e quindi non terremo conto dell’interruzione venutasi a reare per cause indipendenti della nostra e dalla Sua volontà.

Precisiamo inoltre che alcune agevolazioni del progetto co-marketing sono state sospese. A tal proposito potrà trovare tutti gli aggiornamenti sul sito www.vialattea.it.

La ringraziamo per la preferenza accordataci e augurandoci che questo periodo finisca al più presto, cogliamo l’occasione per salutarLa con cordialità.

A presto.

 

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

19 COMMENTI

  1. Sciatori fa rima con untori! Ci sono miliardi e miliardi di morti al giorno per il virus e questi pensano solo a divertirsi! Vogliono aprire il nodo! I nodi per la loro forma tendono ad accumulare il virus e questi voglio aprire il nodo per diffondere il covid ovunque! In più di sono inventati il Multi-Day Pass! Per farti passare dalla pista da sci direttamente alla corsia d’ospedale! Untori malefici!

  2. Complimenti,
    comunicato impeccabile, probabilmente ispirato da propedeutiche abbondanti libagioni.
    Quasi come se un bagnino di Riccione scrivesse:
    A causa di alcuni temporali tra giugno e luglio, pur tra mille difficoltà, metteremo in agosto un paio di file di ombrelloni rispetto alle dodici degli anni passati.
    Per quanto riguarda pattini, vu cumprà, krapfen e bomboloni… per quest’anno scordateveli.
    Per quanto riguarda la fidelizzazione stiate tranquilli che la nostra rimane immutata mentre delle vostra non ce può fregare di meno.
    Ci raccomandiamo di rispettare il “entro e non oltre”, perché è nostro preciso intento trattarvi come è d’uso nelle più ossessive e pachidermiche burocrazie, oltre che nella solita Corea del nord.

    P.s.
    Ricordo ai più distratti che sulla neve l’alta stagione è i mese di febbraio.

    • Mi sa che lei con la neve ci lavora ben poco
      Dall’8 dicembre al 6 gennaio si fa il 50%
      A febbraio qualche settimana bianca …

  3. Tanto i soldini del ristoro li acchiappa. Se Claviere, Sansicario e Salice passano a miglior vita pace ed amen. Vittime del covid.
    Speriamo che passi sto cavolo di pandemia e che il prossimo anno, magari pensandoci già adesso, i comuni che pagheranno il prezzo maggiore si diano una svegliata.
    E svegliarsi non vuol dire accettare lo slogan chi più scia più paga. Ricordo che Monginevro e Bardonecchia sono a portata di mano.

  4. Fortunatamente in Austria e Svizzera, appena si potrà partire a palla non se lo faranno dire 2 volte…. Idem Slovenia e Francia…Almeno qua proviamo a raccattare 80 giorni di sci…!!!

  5. Allora aprite il vostro compressori privato e vediamo come vi comportate. I vostri cari comuni del alta valle hanno già pensato come sconfiggere il nemico. Ma tanto a voi non vi frega molto chi ci rimette. Basta che la società rimane a bocca asciutta. Oppure unitevi nella lotta con sauze d’ oulx nemico per eccellenza della vialattea. Dove nella stagione 19/20 hanno deciso di dare in gestione due impianti di risalita. Dove nessuno se presentato (chi sa il perché). Oppure il loro innevamento che quando e se andrà in funzione vedrete che vi stupirà con effetti speciali. Con le loro scelte lasciano senza lavoro molta gente. Ma il problema sono le scuole sci(solo alcune). Forse le mele marce sono nei comuni con scelte affrettate e solo per dispetto. Comunque vediamo al apertura quanti clienti arrivano…

      • Purtroppo le persone si soffermano troppo solo sul nome vialattea. Ma dietro ci sono persone che hanno bisogno di lavorare. Una stagione come questa vengono lasciate a case molte persone in tutti i compressori d’Europa. I comuni del alta valle per fare bella figura optano in scelte azzardate e prive di senso.

        • Pienamente d’accordo. Il punto è che la Via Lattea, insieme a Bardonecchia ed il Frais, sono LA RISORSA, della Val Susa. Non è solo questione di sci. È questione di tracollo di un sistema che lascerà danni difficili da riparare. Ed è assurdo che ci siano i centri commerciali strapieni. Non è forse più pericolo andare alle gru piuttosto che in mezzo alla neve? D’accordo prestare la massima attenzione ed evitare affollamento, ma chiudere tutto così è una follia. Forse, chi ha voce in capitolo ha abbaiato di meno rispetto a chi ha a che fare con il turismo estivo. Infatti le spiagge erano piene di gente questa estate. Sono due pesi, due misure, anzi tre pesi e tre misure se includiamo il silenzio assordante in merito agli assembramenti per il buon’anima di Maradona.

  6. Provate ad avere una figlia , scia da quando ha 5 anni, ora quasi 16 si alza all’alba, si fa viaggi in pulmino di ore, si allena con -20 in tutina da gara, si impegna, allenamento: palestra, Tanto impegno economico, anche in estate va in ghiaccio
    Con il liceo fa i salti mortali e a volte piange per gli incidenti ( anche gravi ) o iper una verifica andata male ) si agita, sogna
    Adesso faranno come spesso accade i salti mortali per allenarsi, ore e ore di pulmino, carichino tutta l’attrezzatura come bestie
    Tutto questo non è un capriccio
    È educazione, è vita e’ farti crescere
    Pensateci tutti

  7. Gent.ma Sig.ra Paola Testw,
    non è chiaro cosa dovremmo pensare.
    Intende forse che i sacrifici di Sua figlia, ed i Vostri come genitori, meritino deroghe o trattamenti speciali?
    In questo caso è probabile che, solo in Italia, le deroghe dovrebbero essere una sessantina di milioni.

  8. Chi avesse dei dubbi sul perché gli impianti DEVONO restare chiusi, può vedere cosa sta succedendo nella utopica Svizzera che molti prendono ad esempio quando c’è da criticare l’Italia. Se lì le cose vanno così, in Italia ci si può solo aspettare qualcosa di 10 volte peggio. https://www.corriere.it/cronache/20_dicembre_06/verbier-sciatori-ammassati-all-ingresso-funivia-bufera-svizzera-c946db6a-37df-11eb-8ee8-3626ca43a0a8.shtml

    • se hanno le mascherine, non capisco quale sia il problema.
      Invece gli assembramenti in via Roma o alle Gru, per fare shopping vanno bene?

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.