VALSUSA, LA COPPIA CHE VIVE IN AUTO OSPITATA DA UNA FAMIGLIA FINO A SABATO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ANDREA MUSACCHIO

MEANA DI SUSA – Dopo l’articolo pubblicato mercoledì 19 da ValsusaOggi, sono stati tanti i messaggi di affetto e aiuto arrivati a Mario e Ivanna, la coppia che per circa due settimane ha dormito nella propria auto, dovendo sgomberare dalla propria abitazione per motivi di sicurezza, a causa di un vicino edificio pericolante.

Tra le tante proposte di solidarietà, nella giornata di ieri è arrivato un aiuto concreto dalla famiglia Lussu di Meana, i quali una volta venuti a sapere della situazione, hanno contattato Mario e Ivanna offrendo loro di vivere nella propria abitazione.

Un gesto di cuore, che ha permesso di tornare a vivere in modo dignitoso alla coppia permettendo di lavarsi e di dormire in un letto caldo.

Ringraziamo tutti quanti – spiega Mario a ValsusaOggi – grazie al vostro articolo, abbiamo ricevuto un sacco di messaggi, proposte di aiuto e di solidarietà. Purtroppo solo il sindaco di Meana non si è fatta sentire. Ringraziamo tutte le persone che ci hanno contattato e offerto supporto. La nostra situazione è temporanea, infatti saremo ospiti solo fino a sabato. Per chi volesse aiutarci da sabato in poi, noi siamo aperti ad ogni soluzione: aiutateci“.

Per chi vuole mettersi in contatto con Mario e Ivanna, può chiamarli direttamente al numero telefonico 392-4684489.

 

 

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

14 COMMENTI

  1. Ma emettere un’ ordinazza urgente di demolizione dell’ edificio, visto la pericolosità sia per gli edifici adiacenti sia per le persone, è tanto difficile? e permettere così ad una famiglia di usufruire di un suo bene e vivere degnamente…..

    • Proprio così… quella casa pericolante va demolita subito, perché penso dia problemi anche ad altre abitazioni non solo a quella di questa coppia… se tanto nessuno intende aggiustarla, che venga demolita e rimossa subito in modo che questi signori possano entrare nella loro nuova casa e vivere una vita degna di essere chiamata tale…

    • Perché la casa pericolante è nel suo Comune e se anche i signori avessero comprato la casa per andare in vacanza e non per prendere la residenza, sarebbe un loro diritto potervi soggiornare senza che la casa del vicino gli precipiti addosso…. tutto qua! Se una casa è pericolante si abbatte perché può essere pericolosa anche solo per i passanti…

      • la casa pericolante è nel comune di Meana ed infatti a questo proposito il sindaco è intervenuto.

        Mario, se tu leggessi anche l’articolo precedente, sapresti che non hanno finito di pagare la casa (dopo aver venduto la loro a S. Mauro) quindi sicuramente il proprietario non gli ha dato le chiavi, quindi loro non possono entrare, e quindi non gli può essere data la residenza……cosa non ti è chiaro?

        • Caro pippo sono io quello del video tu non sai cosa sto passando carovienile a parlarne con me domani tornero per strada e di nuvo area camper

  2. finalmente una buona notizia! Speriamo che da qui a sabato, anche tramite il sindaco di Meana, si prospetti qualche soluzione per questa coppia e i cagnolini… ve lo auguro con tutto il cuore!

  3. Nullatenenti con ovviamente una cultura limitata. Han comprato la casa, han stipulato e firmato un contratto quindi non possono lamentarsi. Avevano da valutare la casa e ispezionarla prima del rogito.
    i cani posson benissimo lasciarli ad amici parenti o canile, per poi riprenderli dopo essersi nuovamente sistemati.
    San Mauro Comune è disponibile ad aiutarli, quindi non sono realmente lasciati a se stessi sulla strada.

  4. Quanto Rumore ed invidia , e giudizio intorno a due Poveri come la maggior parte del pianeta, chi siamo per giudicare il loro operato, non abbiamo per caso le strutture preposte atte ai controlli , se pagano o meno la casa, se cade o meno, se devono andare o rimanere, le strutture preposte possono dirlo, ed i cittadini al massimo posso dare una mano Senza Giudicare, in un momento cosi difficile per altre persone si sarebbe mossa la chiesa, ma qui son bianchi, quindi non hanno molti diritti, diamo almeno solidarietà, che non ci costa nulla, i cani poveretti non hanno colpe sono fedelissimi e disposti a patire fame e sete per seguire il loro padrone, mostriamo Che Meana di Susa sa anche accogliere gli Italiani, essi perchè prima di tutto sono Italiani, ma vengono processati come e peggio di altre Razze, e me ne vergogno, ho seguito L’articolo appena uscito, senza poter dare una mano, ma trovo che tutti gli interventi sono davvero tanto da sopportare, ringrazio i signori di Meana che li accolgono, anche se non li conosco, ma almeno loro sino a sabato , hanno fatto la loro parte in pieno, se ci stringessimo con i nostri averi, non dovrebbe essere un problema aiutare due forestieri anche se fossero tali, ma diventeranno cittadini futuri di Meana , quindi che esempio diamo da cittadini ? … Ostili ?.. brutta presentazione per il nostro piccolo paesino….. un terreno con una roulotte, oppure un camper, sarebbero la loro salvezza per un periodo, sino a che non si sistemeranno le burocrazie, anche se temo che trovando delle sistemazioni temporanee, in italia tutto si arena per lungo tempo, questo temo ..! saluto tutti sperando in gesti D’accoglienza per coloro che possono offrire un loro angolo non sfruttato anche se per un tempo breve, Buona fortuna a tutti ! Musio Maurizio….

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.