SUSA, STALKING A UNA SUORA: CONDANNATO L’EX PRESIDE DELL’ITIS PACIARIELLO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

SUSA – Il tribunale di Torino ha condannato a un anno di reclusione l’ex preside dell’Itis Ferrari di Susa, Vincenzo Paciariello (aveva diretto la scuola segusina nell’anno didattico 2011/2012) per il reato di stalking. La vittima era una suora di Susa, che in quegli anni era madre superiora di un istituto religioso della città, che gestiva anche una casa di riposo per suore anziane.

Oggi Paciariello dirige l’istituto Sommeiller di Torino. Oltre alla condanna penale, Paciariello è stato condannato a risarcire la vittima pagandole 10mila euro come provvisionale. La procura aveva chiesto la condanna a due anni, pena dimezzata dai giudici.

Nel 2015 l’uomo – presentandosi come sindacalista dell’Ugl – aveva inviato una quarantina di e-mail alla religiosa, più una decina all’allora direttore della Cei cardinale Angelo Bagnasco, al vescovo e al sindaco di Susa, al direttore di un periodico locale e a diversi istituti religiosi: nelle missive aveva segnalato l’esistenza di numerose violazioni nella casa di riposo, in particolar modo nei sistemi di sicurezza e nell’inquadramento contrattuale dei lavoratori.

Quattro anni prima, l’uomo avrebbe proposto un suo amico come direttore dell’istituto religioso, che ottenne il posto ma venne poi allontanato.

L’avvocato difensore del preside aveva respinto tutte le accuse. Già due anni fa, quando iniziò il processo a Torino, l‘ex legale di Paciariello Alessandro Parrotta spiegò che nella “delicata vicenda di carattere penale viene tirato in ballo l’attuale ruolo nel sindacato da parte dell’imputato, senza che questo abbia alcun legame con la vicenda. A nostro avviso, non si ravvisano responsabilità professionali da parte del mio assistito”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. e questa la figura che impersona e traccia la strada da seguire per i ragazzi delle scuole?, dovrebbero essere ligi a copiare le orme ?.. è vergognoso, un preside deve essere scandagliato più a fondo, non deve potersi permettere questi lussi, ma scherziamo ?, come è possibile molestare la gente da poltrone cosi in vista senza che cada il giorno dopo dalla poltrona? .. anche solo il sospetto doveva farlo decadere, immediatamente..! schifoso….

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.