PALLAVOLO VAL SUSA UNDER 14 / LE RAGAZZE DEL VOLLEY ALMESE SUL PODIO, AL TROFEO NAZIONALE DI OCCIMIANO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

image

di GIANLUCA MORANDO (ISIL VOLLEY ALMESE)

Formazione “ISIL VOLLEY ALMESE” – Under 14:
1 Alice Scavazza – 3 Agnese Bonatto – 6 Alessandra Garnero – 8 Asia Grande – 9 Alice Bellavia – 10 Alessia Siciliano – 11 Elena Terragno – 12 Emma Ostorero – 14 Matilde Spanò – 16 Michelle Androetto – 18 Martina Maffiodo – 20 Arianna Folino – 22 Elisa Fava Allenatrice: X. Girardi Valderrama – Dirigente: P. Ruffino

Alla prima vera “uscita stagionale” le nostre ragazze sono state capaci di portare a casa, sotto il tetto della palestra di via Granaglie, ad Almese, uno splendido quanto inaspettato secondo posto al prestigioso “Torneo Nazionale di Occimiano”, nel Monferrato, nella categoria under 14 femminile, svolto in una sola giornata (domenica 18 Settembre).

Il treno “FRECCIA VERDEBLU” Under 14, targato ISIL VOLLEY, è ripartito con energia per questa nuova stagione sportiva da poche settimane e centra subito, alla prima “stazione” o “fermata”, un ottimo piazzamento in questo torneo, che aveva già portato onore ed allori in dote ad Almese con la nostra under 16 femminile la scorsa settimana (quarto posto finale della categoria under 16 e un premio “Top Player” come miglior libero, della categoria alla nostra Erica Murtas).

Le nostre beniamine dimostrano già, nelle prime due partite del girone di qualificazione, di non avere timori referenziali nei confronti di nessuno: fanno “fuori” e travolgono, in serie, le due titolate formazioni che appartengono al nostro girone di qualificazione (EL GALL di Alba e la formazione, padrona di casa, della FORTITUDO di Occimiano).

image

Il primo turno è quindi passato indenne per la nostra under 14: aspettando di conoscere chi sarà la futura squadra avversaria (che incontreremo nei “quarti di finale”), le nostre ragazze si godono, meritatamente, un pochino di relax approfittando di pranzare, con goliardia, insieme ai genitori, allo staff societario ed ai nostri tifosi e simpatizzanti al seguito. Al ritorno dal pranzo…. In men che non si dica, si riparte!

La classifica aggiornata, dopo aver registrato tutti gli incontri della mattinata, decreta che il nostro prossimo avversario sarà la formazione dell’ACQUI TERME: compagine rischiosa già da noi conosciuta ed incontrata lo scorso giugno, proprio ad Acqui Terme (nella finalina, vinta poi dalla nostra formazione, per il 3° – 4° posto nel torneo internazionale che proprio la società sportiva di Acqui Terme organizza, da tempo, in modo veramente eccellente).

Le nostre ragazze, scendendo in campo, sentono il momento positivo e la fiducia nei propri mezzi: in campo, tutte, stanno molto attente a non commettere errori grossolani che, purtroppo, proprio nella finalina di Acqui Terme di giugno ci avevano penalizzato. In questa partita, le nostre ragazze mettono anima e cuore e liquidano con estrema facilità una formazione comunque ben assemblata e temibile.

In effetti le atlete denotano una grande condizione psicofisica: merito sicuramente di tutto il faticoso ma premiante lavoro fatto, sino ad ora, in palestra insieme alla loro coach, X. Girardi Valderrama, ed al nostro preparatore atletico, Mario Bellavia.

Mi sbilancerò (sperando di non “gufare”), ma nel vederle giocare così posso preannunciare a tutti una stagione sportiva piena di soddisfazioni.

Ma torniamo al presente torneo perché, dopo aver superato l’ACQUI TERME, nella prima partita delle semifinali incontreremo un’equipe per noi del tutto sconosciuta: incroceremo il VALPALA proveniente da Bergamo, dove la pallavolo (forse… anche grazie alla squadra di serie A della Foppa Pedretti) è molto sentita e praticata.

Non ci resta che entrare in campo, tirando fuori le unghie e la nostra innata grinta, per essere pronti a tutto.

image

Già dalle fasi di riscaldamento, si nota subito che il livello tecnico e fisico di questa nuova squadra avversaria è maggiore rispetto a quello delle altre compagini incontrate fino ad ora: ma le nostre atlete non sono certo venute qui a svendere o a regalare la propria maglia, senza mettere il consueto impegno in campo. L’arbitro fischia: si parte, finalmente!

In palio c’è una “finale” da disputare: dai primi scambi si percepisce che non sarà facile arrivare alla vittoria, ma pur così pian piano, punto dopo punto, la nostra “macchina da guerra” conquista spazi e punti in campo, avvicinandosi sempre più all’obbiettivo finale.

Alla fine, analizzando a mente fredda le gesta e le fasi di gioco, possiamo dire, seppur non senza fatica, che ci siamo meritati questa vittoria che ci spalanca le porte della finale, per il primo e secondo posto!

Aspettando l’esito dell’altra semifinale, ci godiamo questa bella e faticosa esperienza, anche se arriviamo alla partita finale un pochino stanche per tutte le energie messe in campo.

Nella finale, incroceremo la squadra della CERTOSA di Pavia: società sportiva storica nel mondo del volley, molto forte fisicamente e veramente dotata e forte in parecchie categorie: basta pensare che, esattamente una settimana fa, le loro “sorelle un pochino più grandi” disputavano, su questo stesso campo, la finale per raggiungere il podio più alto nello stesso Torneo riservato alle ragazze della categoria under 16.

A questo punto, si vuole fare un piccolo richiamo senza togliere nulla di positivo da quanto predisposto dall’egregia organizzazione locale: 5 partite consecutive a questo punto della stagione (dove la preparazione atletica delle ragazze non è ancora al “top”) da giocarsi tutte nell’arco di un solo giorno forse… risultano un pochino troppe per delle ragazze con meno di 14 anni e rimane il fatto condiviso con altre società (e non solo nostra opinione) che forse, avendone la possibilità, sarebbe meglio predisporre il tutto con la medesima formula, “spalmando” gli impegni e le partite in due giornate (come creato per la categoria under 16).

Ma torniamo a noi: siamo in finale! Si prepara il campo “centrale” delle grandi occasioni. Le ragazze scendono in campo concentrate da ambo le parti, le nostre beniamine in pochi mesi hanno trasformato l’”agnellino tremolante” che a questo punto sarebbe sceso in campo al posto loro, in una vera “Tigre verde-blu” (un atteggiamento che sicuramente, se sviluppato in senso positivo, le porterà lontano).

Inizia la partita e dopo un momento di studio, le ragazze da ambo le parti cominciano a martellare i palloni, ma c’è una preponderanza a favore della formazione avversaria che, troppo spesso, nel primo parziale ha la meglio.

Le atlete del CERTOSA di Pavia coprono in difesa molto bene e ciò sfianca le nostre “bocche da fuoco”: in campo ci siamo, giochiamo anche bene… ma non riusciamo ad infiltrarci tra le “mura nemiche”.

Coach Valderrama a questo punto cambia strategia: gli accorgimenti in campo funzionano subito alla grande tanto che, nel secondo set, rischiamo di prender ampiamente il largo, ma le nostre avversarie non sono delle sprovvedute.

Affilano i propri affondi e ricominciano a “prendere tutto”: quello che arriva dall’alto nella loro area di gioco non viene sprecato e attivano un sottile metodo mentale di gioco che alla lunga ci logora, sfiancandoci e innervosendo i nostri “martelli” che non riescono bene ad affondare il braccio come all’inizio del secondo parziale.

Pur giocando molto bene, ci recuperano e alla fine siamo costretti a cedere anche il secondo set e di conseguenza l’intera posta della partita.

Onore e rispetto quindi alle atlete vincitrici!!

Ci “consoliamo” comunque alla grande, con un ottimo secondo piazzamento a cui sommiamo anche un premio “Top Player” come miglior attacco della categoria alla nostra Elisa Fava.

Ritorniamo nella nostra amata palestra, rimanendo pronti a tornare in campo il 24/25 di settembre, per partecipare ad un torneo indetto dal Lingotto Volley di Torino.

Vi aspettiamo numerosi, perché? Perché noi ci saremo, sempre pronti ad urlare “Su le mani, tifiamo Almese!

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.